Recensioni professionali
Proprietà
Commissioni di affiliazione
Linee guida delle recensioni

Come controllare il cellulare dei figli da remoto? [Guida del 2023]

Tim Mocan Tim Mocan

Hai poco tempo per leggere tutto? Questa è la migliore app di controllo genitori del 2023 per monitorare a distanza i telefoni dei bambini:

  • 🥇 Qustodio: indica i siti web a cui accedono i bambini, le loro ricerche su Google, le loro interazioni con l’app e il sito di YouTube, il tempo totale trascorso davanti allo schermo e le app utilizzate. Inoltre, consente di conoscere le posizioni del bambino, anche in tempo reale, e di controllare le sue telefonate e i suoi messaggi di testo. La versione gratuita di Qustodio è adatta per un’azione di controllo più semplice, mentre gli abbonamento a pagamento (coperti da una garanzia di rimborso da 30 giorni) consentono di utilizzare tutte le funzioni.

Lo smartphone e Internet sono molto importanti per la crescita dei bambini, perché consentono loro di informarsi su ciò che succede nel mondo, di imparare cose nuove, di studiare meglio e di rimanere in contatto con la famiglia e con gli amici.

Purtroppo, c’è spesso il rischio che si trovino di fronte a contenuti per adulti o pericolosi, che potrebbero spaventarli o traumatizzarli, e che subiscano atti di cyberbullismo.

Proprio per questi motivi, controllare i telefoni dei bambini è sempre più considerato ammissibile, talvolta persino necessario, perché aiuta i genitori ad assicurarsi che i bambini adottino delle corrette abitudini con il digitale e che non entrino a contatto con contenuti pericolosi, né che vengano influenzati negativamente da essi.

Il modo migliore per controllare a distanza il telefono di un bambino è utilizzare un’app di controllo genitori, ovvero un software per il monitoraggio che consente di tenere sotto controllo l’utilizzo del web, delle app e del dispositivo da parte del bambino. Le app di controllo genitori comprendono due applicazioni: l’app per bambini, che va installata sul dispositivo del bambino, e l’app per genitori, che va installata sul dispositivo dei genitori e che verrà utilizzata per controllare il telefono dei figli.

Ho testato decine di app di controllo genitori e purtroppo ho scoperto che la maggior parte di esse non è in grado di monitorare i siti a cui i bambini accedono o le app che utilizzano, oppure ha applicazioni piene di bug e difficili da usare.

Tutte le app di controllo genitori in questo articolo, invece, sono davvero in grado di monitorare le attività dei bambini su Internet, sulle app e sul dispositivo in uso, forniscono anche informazioni sulla loro posizione (e molto altro) e sono semplici da installare e da usare.

Scarica subito Qustodio

3 mosse (facili e veloci) per controllare da remoto il telefono dei figli nel 2023:

  • Passaggio n. 1. Scegli una buona app di controllo genitori. Io consiglio Qustodio perché fornisce un sacco di preziose informazioni circa l’utilizzo del web e delle app da parte dei bambini, e consente di controllarne la posizione (presente e passata), le chiamate e i messaggi di testo.
  • Passaggio n. 2. Installare l’applicazione per bambini sul dispositivo del bambino. Seguendo le istruzioni della procedura guidata, non ci vorranno più di 2-3 minuti. È necessario fornire tutte le autorizzazioni e i diritti richiesti dall’applicazione, altrimenti questa non consentirà di controllare appieno il telefono del bambino.
  • Passaggio n. 3. Monitoraggio da remoto del telefono del bambino. Installa l’app per genitori sul tuo dispositivo per controllare e bloccare da remoto l’uso del web e delle app da parte del bambino.

Scarica subito Qustodio

Breve riepilogo delle migliori app di controllo genitori per monitorare da remoto il telefono dei bambini:

  • 1. 🥇 Qustodio — La migliore app di controllo genitori per monitorare a distanza i telefoni dei bambini del 2023. Fornisce informazioni utilissime sull’attività in rete e sulle app dei figli, su ciò che guardano e cercano su YouTube, sul tempo trascorso sul dispositivo, sul posto in cui si trovano attualmente e sui posti in cui sono stati, nonché sulle persone con cui parlano al telefono o si scambiano messaggi di testo.
  • 2. 🥈 Net Nanny — Ottima per monitorare a distanza le ricerche dei bambini su Internet. Mostra le ricerche dei bambini e i siti in cui le fanno, indica anche a quali siti bloccati i bambini hanno tentato di accedere, il tempo che il bambino ha trascorso davanti allo schermo, la sua posizione in tempo reale, oltre nonché ciò che i bambini guardano e cercano su YouTube.
  • 3. 🥉 Norton Family — Ideale per monitorare più di un telefono. Consente di monitorare un numero illimitato di dispositivi. Inoltre, fornisce informazioni circa i siti a cui i bambini accedono, le loro ricerche sui motori di ricerca più famosi e su YouTube, ciò che guardano sul sito di YouTube, quali app utilizzano e la loro posizione attuale.
  • 4. Bark — Ottima scelta per un monitoraggio non intrusivo. Consente di monitorare e-mail, foto, video, messaggi di testo e oltre 30 app molto usate dai bambini, come Discord e Instagram. Non consente di vedere ciò che il bambino fa online, ma invia avvisi solo se rileva qualcosa di pericoloso o preoccupante.
  • 5. FamiSafe — Ottima per monitorare lo stile di guida dei figli. Fornisce informazioni dettagliate sulla guida dei figli, consentendo di verificare che non siano imprudenti al volante. Monitora anche l’uso del web e delle app e la posizione in tempo reale.
  • Confronto tra le migliori applicazioni di controllo genitori per monitorare il telefono dei figli.

🥇 1. Qustodio — La miglior app di controllo genitori per monitorare a distanza il telefono dei figli nel 2023

🥇 1. Qustodio — La miglior app di controllo genitori per monitorare a distanza il telefono dei figli nel 2023

Qustodio è la migliore app per genitori che consente di controllare da remoto il telefono dei figli nel 2023 — Ha applicazioni per bambini in italiano per dispositivi iOS e Android, in grado di monitorare quanto segue:

  • Attività sul web — Consente di conoscere i siti web a cui accedono i bambini e il tempo che trascorrono su ciascun sito. Trovo eccezionale che Qustodio mostri informazioni utili sui siti a cui accedono i bambini, come ad esempio la loro affidabilità o il loro grado di sicurezza per i bambini. Mi piace anche che vengano riportate le parole più usate dai bambini nelle loro ricerche su Google.
  • Attività sulle app — Consente di sapere quali sono le app più utilizzate dai bambini e quanto tempo vi passano.
  • Attività su YouTube — Riporta i video riprodotti e le ricerche effettuate dai bambini. Qustodio è una delle pochissime app per genitori in grado di monitorare l’attività dei bambini sia sul sito che sull’app di YouTube (ed è anche la migliore app per genitori per la sicurezza dei bambini su YouTube).
  • Tempo trascorso davanti allo schermo — Indica quanto tempo trascorrono i bambini sui loro dispositivi.
  • Posizione — Mostra la posizione del bambino in tempo reale e un elenco di tutte le posizioni precedenti, che ritengo essere molto utile per localizzare il telefono del bambino in caso di smarrimento.

Inoltre, Qustodio è anche una delle pochissime applicazioni di controllo genitoriale esistenti che consente di controllare le telefonate, i messaggi di testo del proprio figlio

e i contatti con cui interagisce, che possono addirittura essere inseriti in specifiche whitelist e blacklist: ad esempio, se si scopre che qualcuno sta facendo il bullo con il proprio figlio via SMS, è possibile bloccare il suo numero di telefono per impedirgli di contattare il bambino.

Oltre al monitoraggio, vi sono molte funzioni che consentono di porre dei limiti all’accesso al web e all’uso delle app da parte del bambino, per aiutarlo a sviluppare abitudini digitali corrette. Ad esempio, Qustodio consente di bloccare l’accesso (neanche tramite VPN) a siti web specifici e non adatti al bambino mediante 25 e più categorie predefinite, nonché limitare l’uso o il tempo d’utilizzo delle applicazioni che potrebbero essere fonte di distrazione, come Discord, YouTube e TikTok.

Gli abbonamenti a pagamento di Qustodio hanno un prezzo iniziale di US$ 54,95 / anno, consentono di tenere sotto controllo un numero di dispositivi compreso tra 5 e 15 e includono tutte le funzioni di cui abbiamo appena parlato. Qustodio ha anche il miglior abbonamento gratuito sul mercato, che è ottimo per esigenze più semplici, in quanto include un filtro web, il monitoraggio del tempo trascorso sullo schermo, la limitazione del tempo e i resoconti delle attività giornaliere e settimanali, ma consente di monitorare solo un dispositivo. Tutti gli acquisti sono coperti da una garanzia di rimborso da 30 giorni. Per ulteriori dettagli sul rimborso, è possibile contattare l’assistenza clienti in italiano telefonicamente o via e-mail.

Conclusioni:

Qustodio è la migliore app per il controllo a distanza di un telefono del 2023. Consente di monitorare moltissime cose, tra cui l’attività sul web e l’uso delle app del bambino, il modo in cui interagisce con il sito e con l’app di YouTube, la sua posizione in tempo reale e quelle passate, il tempo trascorso sui suoi dispositivi e persino le chiamate telefoniche e i messaggi di testo. Inoltre, è dotato di un ottimo filtro web, di un filtro per le app e di una funzione di limitazione del tempo. Qustodio ha il miglior abbonamento gratuito sul mercato, ma anche abbonamenti a pagamento convenienti e una garanzia di rimborso da 30 giorni.

Scarica subito Qustodio

Leggi la nostra recensione completa su Qustodio

🥈 2. Net Nanny — Ottima per controllare da remoto le ricerche dei bambini sul web

🥈 2. Net Nanny — Ottima per controllare da remoto le ricerche dei bambini sul web

Net Nanny ha applicazioni in italiano per Windows e Android e fornisce informazioni molto utili sulla navigazione in rete dei bambini con il cellulare, in quanto permette di conoscerne la cronologia di navigazione, data e ora delle varie ricerche, i siti su cui sono state effettuate e il dispositivo utilizzato.

Consente inoltre di bloccare i siti web inappropriati e catalogarli manualmente o secondo le 10 e più categorie predefinite, e invia una notifica sull’app dei genitori se il bambino tenta di accedere ai siti vietati. Ritengo che questa modalità di monitoraggio sia valida, ma preferisco il sistema di Qustodio, perché mostra tutti i siti a cui i bambini accedono (oltre ai siti bloccati a cui hanno tentato di accedere e alla cronologia delle ricerche).

È inoltre possibile verificare quanto tempo passa davanti allo schermo il bambino e la sua posizione in tempo reale. C’è anche una funzione che monitora l’utilizzo del sito di YouTube (non l’app, come fa Qustodio) da parte del bambino e mostra le sue ricerche e i video che guarda.

Oltre al monitoraggio di Internet, Net Nanny ha anche un ottimo filtro per il web (che non può essere bypassato neanche utilizzando una VPN) e un sistema di filtri personalizzati sulle parole chiave che si vuole monitorare. Infine, ciò che mi ha entusiasmato è la funzione di censura dei termini volgari, che sostituisce le parolacce sulle pagine web con “####”. Io ho testato questa funzione accedendo a oltre 10 pagine web in cui erano presenti parolacce, e tutte le espressioni volgari sono state censurate.

Net Nanny ha 3 abbonamenti a pagamento, i quali sono tutti dotati delle stesse funzioni, ma differiscono per il numero di dispositivi che si possono controllare. L’abbonamento di base consente di monitorare solo i dispositivi fissi, quindi è necessario acquistare uno dei due abbonamenti Family Protection Pass per monitorare i dispositivi mobili dei bambini: quello per 5 dispositivi (US$ 54,99 / anno), che a mio avviso è il più conveniente, oppure quello per 20 dispositivi (US$ 89,99 / anno), adatto solo alle famiglie numerose. In ogni caso, è prevista una garanzia di rimborso di 14 giorni.

Conclusioni:

Net Nanny è molto utile per monitorare le ricerche online sul cellulare dei figli: in particolare, segnala eventuali tentativi di accesso a siti bloccati, la quantità di tempo trascorso sullo schermo, la posizione in tempo reale e le attività svolte sul sito di YouTube. Inoltre, ha un buon filtro web (compresa la censura delle parolacce), un filtro delle app, la funzione del limite di tempo, etc.. Gli abbonamenti a pagamento sono 3, di cui solo 2 sono utilizzabili per monitorare i dispositivi mobili, e tutti coperti da una garanzia di rimborso da 14 giorni.

Scegli subito Net Nanny

Leggi la nostra recensione completa su Net Nanny

🥉 3. Norton Family — La migliore soluzione per controllare da remoto molti dispositivi

🥉 3. Norton Family — La migliore soluzione per controllare da remoto molti dispositivi

Norton Family ha applicazioni in italiano per Windows e per dispositivi mobili e consente di monitorare un numero illimitato di dispositivi, per cui è adatto a famiglie numerose o a famiglie i cui bambini utilizzano vari dispositivi mobili. Inoltre, dà la possibilità di monitorare un sacco di cose, come le attività in rete dei bambini (compresi i video guardati e le ricerche), l’uso delle app e la posizione in tempo reale.

È possibile controllare i siti in whitelist a cui i bambini accedono e i siti bloccati a cui hanno tentato di accedere. L’app per i genitori mostra anche il numero di volte in cui il bambino ha tentato di accedere a ciascun sito, l’ora in cui l’ha fatto e il dispositivo utilizzato.

Norton Family è in grado di monitorare le ricerche effettuate dai bambini sul sito di YouTube e sui motori di ricerca come Google, Bing e Yahoo!, e persino i video guardati sul sito di YouTube. Tutto ciò è davvero ottimo. Detto questo, non è molto pratico che le funzioni di monitoraggio delle ricerche e dei video funzionino solo se il bambino utilizza il browser di Norton Family, dato che è necessario bloccare l’accesso ad altri browser. Qustodio e Net Nanny rilevano attività simili ma lo fanno sulla maggior parte dei browser (e Qustodio può anche monitorare l’attività del bambino sull’app di YouTube).

Norton Family consente anche di sapere quali app vengono installate o disinstallate dai dispositivi dei bambini e quali sono le app più utilizzate. Inoltre, consente di monitorare la posizione in tempo reale dei bambini e i luoghi in cui sono stati, ed è dotata di una funzione di notifica della posizione attuale del bambino a orari prestabiliti.

Infine, ha un ottimo filtro web, una funzione di blocco delle applicazioni più utilizzate dai bambini, come YouTube, Instagram e Twitter, e altre funzioni utili, come i limiti di tempo, la pianificazione e l’orario di studio, che consente di separare le regole di filtro web durante l’orario scolastico.

Norton Family è integrata negli abbonamenti a Norton 360 Deluxe (US$ 49,99 / anno) e Norton 360 Advanced (US$ 54,99 / anno), che comprendono anche Norton 360, il miglior antivirus sul mercato. In alternativa, è possibile acquistare Norton Family separatamente a soli US$ 19,99 / anno. Tutti gli acquisti sono coperti da una garanzia di rimborso di 60 giorni, e nel caso in cui fosse necessario contattare l’assistenza clienti, sarai felice di sapere che Norton Family fornisce un servizio d’assistenza via chat in varie lingue, tra cui l’italiano, grazie a uno strumento di traduzione in tempo reale.

Conclusioni:

Norton Family consente ai genitori di monitorare da remoto un numero illimitato di dispositivi, fornendo informazioni utili sull’attività di navigazione dei bambini, sulle loro ricerche e sui video che guardano sul sito di YouTube, sull’utilizzo delle app e sulla loro posizione in tempo reale. Inoltre, ha un ottimo filtro per il web e le app, e funzioni di limitazione del tempo e di pianificazione. Questa applicazione per i genitori è integrata in Norton 360 Deluxe e Norton 360 Advanced, ma può essere acquistata anche separatamente. In ogni caso, è prevista una garanzia di rimborso da 60 giorni.

Scegli subito Norton Family

Leggi la nostra recensione completa su Norton Family

4. Bark — Ottima scelta per un monitoraggio non intrusivo

4. Bark — Ottima scelta per un monitoraggio non intrusivo

Bark è l’app controllo figli meno invasiva tra quelle in elenco, in quanto non permette di vedere tutto ciò che il bambino fa online, ma si limita a inviare delle notifiche qualora rilevi contenuti sospetti o pericolosi: ecco la ragione per cui ritengo che questo prodotto sia adatto soprattutto a chi ha figli più grandi, di cui si fida molto.

L’app per genitori parentale monitora messaggi di testo, foto, video, e-mail, nonché la navigazione su Internet e l’attività su oltre 30 app famose, tra cui Reddit, Discord, Instagram e TikTok. Grazie al machine learning, Bark analizza i contenuti alla ricerca di potenziali criticità (come parolacce, violenza, bullismo, depressione, incitamento all’odio, etc.) e avvisa l’utente se individua qualcosa di preoccupante.

Bark consente anche di conoscere la posizione del bambino, ma non in tempo reale: è necessario richiedere un check-in, che il bambino dovrà eseguire per condividere la sua posizione con il genitore. Onestamente ritengo che Qustodio, Net Nanny e Norton Family siano migliori per quanto riguarda la localizzazione, che è disponibile in tempo reale e non prevede la richiesta di accesso alla posizione del bambino.

Quanto alle altre funzioni, sono presenti un filtro del web e delle app, oltre alla gestione del tempo trascorso sullo schermo, che consente di impostare delle regole per filtrare la navigazione in rete e l’uso delle app in momenti specifici della giornata. Tuttavia, ritengo che il filtro delle app possa essere migliorato, perché si limita a bloccare l’accesso alla rete da parte delle app, quindi i bambini possono comunque utilizzare le app che funzionano offline: Qustodio, Net Nanny, and Norton Family, invece, possono bloccare l’accesso alle app.

Bark consente di monitorare un numero illimitato di dispositivi con i suoi 2 abbonamenti a pagamento, Bark Jr. (US$ 49,00 / anno) e Bark Premium (US$ 99,00 / anno). Io consiglio Bark Premium perché è dotato di tutte le funzioni, mentre Bark Jr. consente solo di monitorare la posizione, di gestire il tempo passato davanti allo schermo e di filtrare il web e le app. Purtroppo, non è prevista alcuna garanzia di rimborso.

Conclusioni:

Bark è la soluzione ideale per i genitori che preferiscono un monitoraggio non invasivo: non mostra tutto ciò che i ragazzi fanno online, ma avvisa se rileva contenuti sospetti o pericolosi. Tra le varie funzioni, è in grado di scansionare messaggi di testo, e-mail, video, foto e oltre 30 applicazioni molto usate dai bambini, e consente di monitorare la posizione, filtrare il web e le app, e gestire il tempo passato davanti allo schermo. Sono previsti 2 abbonamenti modulabili, ma non vi è garanzia di rimborso.

Scegli subito Bark

Leggi la nostra recensione completa su Bark

5. FamiSafe — Ottima per monitorare lo stile di guida dei figli

5. FamiSafe — Ottima per monitorare lo stile di guida dei figli

FamiSafe è ottima per i genitori i cui figli hanno appena iniziato a guidare, in quanto è in grado di monitorare le loro abitudini di guida, a patto che portino con sé il telefono cellulare. Il sistema produce dei resoconti di guida dettagliati che includono vari dati, tra cui il tempo trascorso alla guida, la velocità media e quella massima, il numero di frenate brusche e il numero di volte in cui è stato superato il limite di velocità. Inoltre, è possibile configurare FamiSafe in modo che invii una notifica in caso di comportamenti imprudenti da parte del figlio, ad esempio se supera il limite massimo di velocità.

Dal momento che per guidare legalmente in Italia bisogna avere compiuto 18 anni, è necessario avere l’autorizzazione del proprio figlio per monitorare le sue abitudini di guida su FamiSafe.

Inoltre, monitora l’utilizzo del web e delle app da parte del proprio figlio e consente di visualizzare varie informazioni, tra cui i siti visitati, le applicazioni utilizzate e gli URL a cui accedono più frequentemente. È anche dotata di una funzione di localizzazione in tempo reale molto efficace e le sue applicazioni per dispositivi mobili sono in italiano.

Ci sono altre funzioni interessanti e facili da usare, come la limitazione del tempo, il filtro delle app in italiano e anche un filtro web, il quale però non funziona bene come quello di Qustodio, Net Nanny e Norton Family. FamiSafe sostiene inoltre di poter monitorare in tempo reale le app di TikTok e YouTube, ma in realtà non ci riesce: Qustodio e Bark al contrario, ci sono riuscite con entrambe le app e anche con altre applicazioni.

Gli abbonamenti a pagamento di FamiSafe hanno un costo iniziale di US$ 10,99 / al mese e consentono di monitorare 5-10 dispositivi. Vi è anche un pacchetto gratuito che dà accesso a tutte le funzioni, ma consente di monitorare solo un dispositivo e non memorizza le impostazioni dell’utente. Gli abbonamenti a pagamento sono coperti da una garanzia di rimborso da 7 giorni.

Conclusioni:

FamiSafe consente di monitorare lo stile di guida dei figli più grandi, segnalando ai genitori eventuali comportamenti imprudenti. Inoltre, è in grado di rilevare le visite ai siti web, l’utilizzo delle app da parte dei figli e la loro posizione. È disponibile un pacchetto gratuito e abbonamenti a pagamento con garanzia di rimborso da 7 giorni.

Scegli subito FamiSafe

Leggi la nostra recensione completa su FamiSafe

Confronto tra le migliori applicazioni di controllo genitori per monitorare il telefono dei bambini da remoto nel 2023

App di controllo figli Prezzo iniziale Monitoraggio web e app Localizzazione Monitoraggio di chiamate e SMS Monitoraggio dei dispositivi iOS e Android Numero di dispositivi Garanzia di rimborso Applicazioni in italiano
1. 🥇 Qustodio US$ 54,95 / anno 5–15 30 giorni
2. 🥈 Net Nanny US$ 39,99 / anno 1–20 14 giorni ✅ (Gran parte delle applicazioni)
3. 🥉 Norton Family US$ 49,99 / anno Illimitato 60 giorni
4. Bark US$ 5,00 / al mese Illimitato
5. FamiSafe US$ 10,99 / al mese 5–10 7 giorni ✅ (Applicazioni mobili)

Scarica subito Qustodio

Come scegliere la migliore app di controllo genitori per controllare a distanza il telefono dei bambini nel 2023

  • Applicazioni mobili per bambini. Le app di controllo devono essere dotate di applicazioni per bambini per dispositivi iOS e Android, altrimenti non sarà possibile monitorare a distanza i loro cellulari.
  • Funzioni di monitoraggio imprescindibili. L’app di controllo per genitori deve fornire informazioni utili circa l’utilizzo del web e delle app da parte dei figli, come i siti bloccati a cui tentano di accedere e le app maggiormente utilizzate. Inoltre, tutte le mie migliori app forniscono informazioni sulla posizione del bambino o sul tempo passato davanti allo schermo.
  • Funzioni aggiuntive. Io consiglio di scegliere app di controllo genitori dotate anche di funzionalità aggiuntive che consentano di monitorare le abitudini digitali del proprio figlio e di mantenerlo al sicuro online, come Qustodio che ha una funzione di monitoraggio delle telefonate e dei messaggi di testo, e FamiSafe dotata di una funzione che rileva le abitudini al volante.
  • Facilità d’uso. È opportuno utilizzare solo servizi dotati di applicazioni per bambini e per genitori che siano facili da installare e che richiedano, in media, meno di 5 minuti per l’installazione di entrambe le applicazioni sul proprio dispositivo e su quello dei propri figli. Inoltre, le app devono essere chiare e facili da utilizzare.
  • Buon rapporto qualità-prezzo. Tutte le app di controllo genitori in elenco consentono di monitorare più dispositivi contemporaneamente (Qustodio monitora 5-15 dispositivi, mentre Norton Family un numero illimitato di dispositivi), hanno abbonamenti convenienti e gran parte di esse prevede anche versioni gratuite, prove gratuite o garanzie di rimborso.

Scarica subito Qustodio

I migliori prodotti che non hanno superato la selezione

  • Google Family Link. Questa applicazione per il controllo genitori è totalmente gratuita e consente di avere alcune informazioni utili, come il tempo trascorso davanti allo schermo e la posizione del bambino. Tuttavia, Google Family Link dà la possibilità di sorvegliare solo i dispositivi Android, non è facile da usare e i bambini da 13 anni in poi possono disattivare gran parte delle funzioni di monitoraggio e delle restrizioni.
  • Screen Time di Apple. Questa app di controllo per genitori è discreta, ma ha qualche limite piuttosto evidente: consente di monitorare solo i dispositivi iOS e i bambini possono eludere facilmente alcune delle sue funzioni, come il monitoraggio delle app o i limiti di permanenza davanti allo schermo.
  • mSpy. Monitora i dispositivi iOS e Android e consente di controllare i messaggi delle app dei social media e le e-mail, ma ritengo che questa app di controllo sia troppo invasiva e che possa solo danneggiare il rapporto con i propri figli. Inoltre, per utilizzare la maggior parte delle sue funzioni di monitoraggio è necessario effettuare un root o del dispositivo o una procedura di jailbreak, che è difficile un’operazione complicata e può anche compromettere la sicurezza del dispositivo.

È possibile controllare a distanza il telefono dei bambini in qualche altro modo?

Non esattamente. L’unica alternativa è quella di ricorrere a un keylogger, ma io lo sconsiglio vivamente:

i software di questo tipo possono registrare i tasti premuti dal bambino, e alcuni di questi scattano addirittura degli screenshot dello schermo del bambino. Si tratta di una forma di monitoraggio estremamente invasiva, e il bambino potrebbe perdere la sua fiducia in voi se scoprisse che state usando un keylogger sul suo dispositivo.

Ho sentito alcuni parlare anche dell’uso di spyware, ma io consiglio di evitare questo tipo di monitoraggio, perché richiede che venga usato un software pericoloso, che potrebbe compromettere la privacy del bambino e la sicurezza del suo dispositivo.

In generale, il modo più sicuro ed efficace per monitorare a distanza il telefono dei figli è quello di utilizzare un’applicazione di controllo genitori di alto livello, come Qustodio, Net Nanny e Norton Family, che sono meno invasivi di un keylogger e molto più sicuri di uno spyware.

Scarica subito Qustodio

Domande frequenti sul

Posso controllare il telefono di mio figlio a sua insaputa?

Si può, perché alcune app hanno funzioni che ne impediscono il riconoscimento: ad esempio, nascondono l’icona dell’app e impediscono alla stessa di mostrare notifiche sul dispositivo del bambino.

Tuttavia, consiglio vivamente di evitare questo tipo di tracciamento, perché il bambino si renderà conto comunque che è stato installato questo software sul suo dispositivo, anche se l’app di controllo è nascosta. Del resto, l’accesso al web e alle app sarà limitato e potrebbero sentirvi parlare dei siti a cui accedono (anche se non ve ne hanno parlato), e in tal caso c’è il rischio che il vostro legame venga compromesso gravemente.

Dovrei discutere con mio figlio della possibilità di tenere il suo telefono sotto controllo?

Sì, io credo che sia assolutamente preferibile parlare apertamente con i propri figli riguardo all’uso di applicazioni di controllo genitori sui loro dispositivi per monitorare l’uso del web e delle applicazioni. È meglio spiegare perché si ritiene che ciò è importante, perché aiuta a mantenerli al sicuro e perché permette a voi di sapere che sono al sicuro. Cercando di controllare il dispositivo del bambino a sua insaputa, il rapporto con lui e la fiducia che lui stesso nutre nei vostri confronti saranno seriamente danneggiati se lo scoprono.

Qual è la migliore app di controllo genitori per monitorare a distanza il telefono dei bambini?

Qustodio è la migliore app di controllo genitori per controllare a distanza il telefono dei bambini del 2023, perché consente di conoscere i siti a cui accedono i bambini, le parole che usano nelle ricerche su Google, le app che usano di più, i video guardati e cercati sul sito e sull’app di YouTube, i contatti con cui scambiano telefonate e messaggi di testo, e la loro posizione in tempo reale.

Tuttavia, anche le altre app in elenco sono valide soluzioni. Net Nanny è molto utile per monitorare a distanza le ricerche dei bambini sul web, mentre Norton Family è ottima per controllare da remoto un numero illimitato di dispositivi. Inoltre, Bark è un’ottima scelta per un monitoraggio non invasivo, mentre FamiSafe è ottimo per controllare le abitudini alla guida.

Sì, è legale nella maggior parte dei Paesi, purché si utilizzi un software autorizzato (come le app di controllo genitori) e si cerchi di monitorare solo i dispositivi dei figli, di cui si è legalmente titolari. Tuttavia, una volta che i vostri figli raggiungono l’età legale nel Paese in cui vivono e acquistano i propri telefoni, non sarà più possibile utilizzare legalmente un’app di controllo genitori per monitorare a distanza i loro dispositivi senza il loro consenso.

Dal momento che ogni Paese ha leggi diverse, è consigliabile informarsi sulle normative nazionali per verificare che sia pienamente legale controllare a distanza il telefono dei propri figli con un’app. Inoltre, bisogna verificare se ci sono limitazioni a ciò che si può monitorare.

Posso monitorare da remoto il telefono di mio figlio gratuitamente?

In commercio ci sono anche strumenti di tracciamento gratuiti, ma io non ne consiglio l’uso perché sono piuttosto pericolosi: del resto, bisogna concedere loro una marea di autorizzazioni per accedere ai dati personali del bambino, i quali potrebbero essere condivisi con gli inserzionisti per trarne profitto.

A chi volesse proprio usare uno strumento di monitoraggio gratuito, consiglio di provare l’abbonamento gratuito di Qustodio, che è il migliore in circolazione ed è abbastanza buono per un monitoraggio a distanza di base, in quanto include il monitoraggio del web e del tempo passato davanti allo schermo. In ultima analisi, però, consiglio di passare a uno dei suoi abbonamenti a pagamento per poter usufruire di un numero ancora maggiore di funzioni di tracciamento, come il monitoraggio dell’uso delle app, di YouTube (sito e app), delle telefonate e degli SMS.

Posso spegnere il telefono di mio figlio da remoto durante la notte?

Sì, ma solo se si utilizza un’app di controllo genitori, che consente di monitorare e controllare da remoto il dispositivo del bambino.

La maggior parte delle migliori app di controllo genitori dà accesso alle funzioni di limitazione del tempo e di programmazione, che consentono di stabilire quando i bambini possono o non possono usare i loro dispositivi, ad esempio quando vanno a letto.

Se non sai quale app di controllo scegliere, allora ti consiglio Qustodio, che consente di impostare il tempo di visione giornaliero con incrementi da 15 minuti e di limitare l’uso del dispositivo in momenti specifici della giornata e della settimana. Inoltre, assicura un monitoraggio del web e delle app eccellente, un rilevamento della posizione preciso e in tempo reale, il monitoraggio delle telefonate e dei messaggi di testo, e molto altro.

Ecco le migliori applicazioni di controllo genitori che consentono di monitorare a distanza il telefono dei figli del 2023:

Posizione
Punteggio totale
Migliore offerta
1
9.6
Risparmia 100%
2
8.8
Risparmia 30%
3
8.6
Risparmia 54%
4
8.2
Risparmia 42%
5
8.2
Risparmia 51%
Sull'autore
Tim Mocan
Tim Mocan
Collaboratore principale

Sull'autore

Tim Mocan è un collaboratore principale di SafetyDetectives. Ha più di 5 anni di esperienza nella ricerca e nella scrittura di tematiche legate alla sicurezza informatica ed è specializzato in VPN. Prima di entrare a far parte di SafetyDetectives, ha lavorato come collaboratore per altri siti web di recensioni VPN e come scrittore di contenuti per diversi gestori di VPN. Nel corso della sua carriera di scrittore freelance si è occupato anche di altre nicchie di mercato, tra cui SEO, marketing digitale, fidelizzazione dei clienti, fai da te, salute e riabilitazione. Al di fuori del lavoro, Tim ama trascorrere il suo tempo viaggiando, giocando ai videogiochi, facendo binge watching e usando le VPN (sì, sul serio!).