Recensioni professionali
Proprietà
Commissioni di affiliazione
Linee guida delle recensioni

Come rimuovere virus e malware dagli smartphone nel 2023

Sam Boyd Sam Boyd

Hai poco tempo? Ecco come rimuovere virus e malware dagli smartphone nel 2023:

  • 1. Installa un antivirus ed esegui una scansione — Scarica un programma antivirus affidabile come Norton e avvia una scansione completa.
  • 2. Elimina Virus & Malware — Terminata la scansione, esamina tutti i file rilevati e rimuove le minacce.
  • 3. Proteggiti — Usa un pacchetto affidabile per la sicurezza su Internet per proteggere il tuo dispositivo da minacce future. Mi piace molto Norton, che nel corso dei miei test ha ottenuto una percentuale di rilevamento delle minacce informatiche pari al 100%. Dispone inoltre di funzionalità aggiuntive estremamente valide, tra cui la protezione web, il monitoraggio delle reti Wi-Fi, un firewall, i filtri antispam per gli SMS, il gestore di password e molto altro. Norton include anche una garanzia di rimborso di 60 giorni, che consente di provarlo prima di effettuare l’acquisto.

Rimuovere virus e malware dallo smartphone è facile. Tuttavia, i passaggi differiscono leggermente a seconda che si utilizzi Android o iOS.

Ad esempio, se hai scaricato accidentalmente dei malware sul tuo dispositivo Android, dovrai scaricare un’applicazione antivirus per dispositivi mobili (come ad esempio Norton) ed eseguire una scansione completa del sistema per rimuoverlo, se invece stai usando iOS, non dovrai preoccuparti delle minacce informatiche. È sufficiente antivirus per proteggere il dispositivo da minacce come il furto di dati, i siti di phishing e gli attacchi di smishing.

In ogni caso, è sempre una buona idea avere un antivirus affidabile sul proprio smartphone, indipendentemente dal sistema operativo utilizzato. Questa guida mostra come proteggere il dispositivo e ripristinarlo se è stato compromesso da malware, oltre a darti alcuni suggerimenti extra per la sicurezza dello smartphone indispensabili nel 2023.

PROVA SUBITO NORTON

Quali tipi di malware colpiscono i dispositivi mobili?

Nota bene: se vuoi solo rimuovere il malware, è possibile andare direttamente alla nostra guida dedicata.

Il tuo dispositivo può essere attaccato da diversi tipi di malware, che generalmente entrano nel dispositivo scaricando applicazioni dannose o visitando siti web inaffidabili. Le minacce informatiche possono includere:

  • Virus — Elimina i tuoi dati, ruba le tue informazioni ed effettua acquisti senza il tuo consenso.
  • Ransomware — Blocca il dispositivo fino al pagamento di un riscatto.
  • Spyware — Monitora l’utilizzo dei dati e li invia ai truffatori in modo che possano rubare i dati sulla tua identità e sui conti online.
  • Botnets — Usa il cellulare per inviare e-mail contenenti truffe e lanciare attacchi informatici contro altri utenti.
  • Rootkits — Consentono agli hacker di accedere da remoto al dispositivo per rubare dati personali o modificare il sistema operativo.
  • Adware — Consente di generare ricavi per gli hacker visualizzando costantemente annunci pubblicitari indesiderati sul dispositivo.
  • Applicazioni potenzialmente indesiderate (PUA) — Possono rubare i dati e diffondere altre forme di malware.

I dati personali possono essere rubati anche navigando su siti di phishing. Per questo motivo è molto importante installare un antivirus come Norton, che è dotato di una protezione web in grado di impedire l’accesso a siti pericolosi.

PROVA SUBITO NORTON

Come rimuovere i malware e prevenire i problemi di sicurezza su smartphone (guida passo-passo)

Se pensi che il tuo smartphone sia stato infettato da malware, puoi seguire i 3 passaggi riportati di seguito per sbarazzarti di qualsiasi minaccia e rimanere al sicuro in futuro. Il modo più semplice per eliminare i malware e prevenire futuri problemi di sicurezza sul tuo smartphone è quello di scaricare un antivirus come Norton.

Tuttavia, anche usando un antivirus, è necessario essere cauti durante la navigazione su Internet, per esempio evitando di cliccare su link che non riconosci, non scaricando applicazioni al di fuori di Google Play o Apple App Store e non comunicando i tuoi dati a persone di cui non ti fidi.

Step 1. Installa un antivirus per dispositivi mobili e individua eventuali minacce malware o di cybersecurity

Scarica e installa un’applicazione antivirus affidabile. Norton è la mia preferita per i dispositivi mobili perché è dotato di diverse caratteristiche fondamentali:

  • Malware scanner (solo per Android) — Esegue una scansione del dispositivo Android alla ricerca di minacce malware e mette in quarantena quelle rilevate.
  • Protezione web — Impedisce l’accesso a siti pericolosi che rubano i tuoi dati e le tue informazioni personali.
  • App Advisor (solo per Android) — Segnala le app pericolose prima di scaricarle.
  • Rete privata virtuale (VPN) — Protegge la tua privacy online nascondendo il tuo indirizzo IP usando un indirizzo virtuale.
  • Password manager (app separata) — Si avvale della crittografia AES a 256 bit per memorizzare le password in un archivio inviolabile, in modo che gli hacker non possano rubarle e non sia necessario ricordarle.
  • Inoltre…

Se usi Android, una volta installata un’applicazione antivirus, esegui una scansione completa del dispositivo. È molto importante lasciare che la scansione venga completata, in modo da garantire la messa in quarantena di qualsiasi app o file dannoso. Una volta che l’antivirus avrà reindirizzato l’utente all’elenco dei file infetti, sarà possibile passare allo step numero 2.

Se sei un utente iOS, puoi passare direttamente al punto 3 poiché il tuo dispositivo iOS non rischia di essere infettato da malware. Apple avvia tutte le sue app per iOS in modalità sandbox, quindi anche se un’app pericolosa dovesse entrare nel tuo dispositivo, non sarebbe in grado di causare alcun danno.

PROVA SUBITO NORTON

Step 2. Rimuovi il malware e risolvi altri problemi di sicurezza

Al termine della scansione completa del sistema, l’antivirus avrà messo in quarantena tutti i file sospetti presenti sul dispositivo. Questi verranno spostati in una cartella di quarantena sicura, dove è possibile esaminarli prima di eliminarli. Esamina la cartella del tuo antivirus prima di procedere all’eliminazione, perché a volte gli antivirus mettono in quarantena dei falsi positivi.

Se sei un utente avanzato, riconoscerai i falsi positivi. Tuttavia, se non sei molto esperto di tecnologia, consulta il team di assistenza clienti del tuo provider antivirus se ci sono file in quarantena che non sei sicuro di eliminare.

Una volta rimosso ogni malware dal dispositivo Android, è necessario riavviare lo smartphone ed eseguire nuovamente la scansione completa del sistema. Continua a ripetere questo processo finché non riuscirai a eseguire la scansione del dispositivo senza che nessun file sospetto venga visualizzato nella cartella di quarantena del cellulare. Una volta raggiunta questa fase, sarà possibile passare al punto 3.

PROVA SUBITO NORTON

Step 3. Proteggi i dispositivi da altre minacce

Ora hai rimosso tutti i malware dal tuo dispositivo Android (oppure hai protetto il tuo dispositivo iOS utilizzando un programma antivirus come Norton), è necessario prendere precauzioni per prevenire ulteriori minacce a livello di malware o di sicurezza.

  • Mantieni attivo l’antivirus. L’antivirus in esecuzione in background riduce il rischio di scaricare altri malware e ti protegge da siti di phishing, attacchi di smishing, furto di dati e altro.
  • Tieni aggiornato il tuo smartphone. Se lo smartphone utilizza un firmware vecchio o applicazioni non aggiornate, è più vulnerabile agli attacchi. Quando gli sviluppatori trovano delle vulnerabilità nel software, le correggono attraverso gli aggiornamenti del software.
  • Per aggiornare il tuo dispositivo Android:
  1. Apri impostazioni.
  2. Scorri il menu sino a Sistema & aggiornamenti (in alcune versioni di Android, troverete solo Sistema).
  3. Seleziona Aggiornamenti di sistema.
  • Per aggiornare il tuo dispositivo iOS:
  1. Collega il tuo dispositivo.
  2. Seleziona Impostazioni.
  3. Seleziona Generale.
  4. Seleziona Aggiornamenti di sistema.
  • Attiva la protezione in tempo reale. Un buon antivirus comprende una protezione in tempo reale che monitora e analizza costantemente i file per impedire che causino danni al dispositivo.
  • Usa la protezione dal phishing. La protezione dal phishing riconosce i siti pericolosi e interrompe la navigazione, in modo che i criminali informatici non possano rubare i tuoi dati tramite siti ingannevoli.
  • Assicurati che il tuo antivirus comprenda la protezione dai ransomware. Le migliori applicazioni antivirus sono in grado di proteggere le applicazioni e i file dal blocco dei ransomware. Norton, McAfee, e TotalAV hanno bloccato con successo gli attacchi ransomware simulati nei miei test.
  • Scarica i file solo dagli store ufficiali. Sia Apple che Google Play verificano le app prima che vengano presentate sui loro store, quindi è improbabile che si scarichi qualcosa di pericoloso. In aggiunta, Norton dispone di un’App Advisor per Android che avvisa l’utente nel caso qualcosa di sospetto raggiunga il Google Play Store. È inoltre possibile scaricare in modo sicuro le applicazioni Android dall’app store di Amazon.
  • Proteggi la tua rete Wi-Fi. La rete wireless deve essere protetta da una password forte. Se qualcuno riesce ad accedere alla rete domestica, può accedere alle informazioni memorizzate su quella rete. I gestori di password come 1Password generano password forti, crittografano e memorizzano le password in modo che gli hacker non possano rubarle.

PROVA SUBITO NORTON

I migliori antivirus per Smartphones nel 2023

Breve riepilogo dei migliori antivirus per smartphone nel 2023:

  • 🥇1. Norton — Il miglior antivirus per smartphone nel 2023.
  • 🥈2. McAfee — Protezione web avanzata per Android e iOS.
  • 🥉3. TotalAV — Il miglior antivirus per principianti.

🥇 1. Norton — Il miglior antivirus per smartphone nel 2023

I migliori antivirus per Smartphones nel 2023

Norton offre un’ottima protezione per Android e iOS. Il suo scanner di malware, con percentuali di rilevamento notevoli, ha impiegato solo pochi minuti per trovare tutti i campioni di malware sul mio dispositivo Android, che comprendevano ransomware, spyware, adware e altro.

Norton dispone anche di:

  • App Advisor (solo per Android).
  • Protezione web.
  • Monitoraggio del dark web.
  • Resoconti sulla privacy (iOS).
  • VPN (virtual private network).
  • Filtro SMS.
  • App per dispositivi mobili in Italiano.
  • Inoltre…

La protezione web di Norton funziona molto bene. Ho visitato siti noti per il phishing sia sui miei dispositivi Android che iOS e Norton è stato in grado di bloccare ogni singolo sito.

Ho anche apprezzato l’App Advisor di Norton, esclusiva per Android. Quando ho visitato il Google Play Store, mi ha indicato le app sicure prima di scaricarle.

Anche la VPN di Norton è davvero ottima. Nasconde il tuo indirizzo IP dietro uno virtuale, impedendo ai criminali di rintracciare i tuoi dati, e da l’accesso a più di 2.000 server in più di 30 Paesi, senza limiti di dati (a differenza di competitor quali Bitdefender), e garantisce una velocità di connessione accettabile. Inoltre, se hai bisogno di contattare il servizio clienti, sarà possibile chattare con gli operatori in Italiano.

Norton Mobile Security può proteggere un dispositivo Android o iOS per US$ 14,99 / anno. Ma se si dispone di più dispositivi e sistemi operativi da proteggere, è consigliabile scegliere Norton 360 Deluxe. Per US$ 49,99 / anno, protegge fino a 5 dispositivi e comprende il controllo parentale e 50 GB di spazio di archiviazione su cloud. I piani di Norton sono coperti da una generosa garanzia di rimborso di 60 giorni.

PROVA SUBITO NORTON

Leggi qui la recensione completa di Norton

🥈 2. McAfee — Protezione web avanzata per Android e iOS

I migliori antivirus per Smartphones nel 2023

McAfee è un’ottima applicazione antivirus per Android e iOS, che offre una percentuale di rilevamento delle minacce informatiche molto elevata, infatti ha rilevato il 100% dei campioni di malware sul mio dispositivo Android.

McAfee dispone anche di:

  • Protezione da phishing.
  • VPN sicura (virtual private network).
  • Scanner Wi-Fi.
  • Applicazioni per dispositivi mobili in Italiano.
  • Inoltre…

Le protezioni web di McAfee sono ottime, infatti ho visitato più di una decina di siti di phishing usando i miei dispositivi Android e iOS, e McAfee ne ha bloccato la maggior parte, anche se non ha individuato un paio di siti che la protezione anti-phishing di Norton aveva segnalato.

Mi piace molto anche lo scanner per reti Wi-Fi di McAfee, che esegue una scansione per individuare eventuali problemi sulla rete Wi-Fi, come una password debole o vulnerabilità agli attacchi SSL. Una volta rimossa temporaneamente la password dalla mia rete Wi-Fi, McAfee mi ha avvisato della mancanza di una password in meno di 5 minuti: un risultato impressionante! Un’altra nota positiva è che la chat e l’assistenza telefonica sono disponibili in Italiano.

McAfee Mobile Security costa US$ 39,99 / anno e offre una copertura su un singolo dispositivo Android o iOS. Se vuoi proteggere più di un dispositivo, consiglio Total Protection Premium, che costa US$ 54,99 / anno e offre una copertura su un numero illimitato di dispositivi, in modo da poter proteggere anche i tuoi dispositivi Android e iOS e tutti i computer Windows o Mac della tua famiglia. Ogni piano include una garanzia di rimborso di 30 giorni.

I piani di McAfee variano a seconda della località in cui ci si trova, possono avere nomi differenti, includere caratteristiche diverse o avere una durata di abbonamento diversa.

PROVA SUBITO MCAFEE

Leggi qui la recensione completa di McAfee

🥉 3. TotalAV — Miglior antivirus per principianti

I migliori antivirus per Smartphones nel 2023

TotalAV è dotato di un’eccellente protezione contro le minacce informatiche all’interno di un pacchetto intuitivo e facile da usare. Ha rilevato tutti i malware sul mio Huawei P30 Lite impiegando solo pochi minuti per completare una scansione totale del sistema. Mentre la scansione era in corso, non ho riscontrato alcun rallentamento, anche se ho notato un consumo di batteria maggiore rispetto a quello registrato con Norton o McAfee.

TotalAV dispone anche di:

  • Protezione dal phishing.
  • App locker (solo per Android).
  • Strumenti di messa a punto del sistema.
  • Browser sicuro in-app.
  • VPN.
  • Applicazioni per dispositivi mobili in Italiano.
  • Inoltre…

Mi piacciono in particolare gli strumenti di messa a punto del sistema di TotalAV. Gli strumenti di ottimizzazione cercano file memorizzati nella cache, foto duplicate e altro ancora. In questo modo ho risparmiato oltre 1.000 MB di spazio su tutti i miei dispositivi Android e iOS.

Anche la VPN di TotalAV è ottima, infatti è la mia VPN preferita tra quelle dotate di antivirus nel 2023. I Offre velocità elevate, funziona con tutti i siti di streaming più diffusi e, a differenza della VPN di Norton può essere utilizzata anche per il torrenting. È importante sapere che l’assistenza via chat è disponibile in Italiano.

TotalAV Mobile Security garantisce la protezione di un singolo dispositivo mobile e costa US$ 19,00 / anno. Tuttavia, se si dispone di più dispositivi da proteggere, consiglio TotalAV Total Security, che costa US$ 49,00 / anno e comprende tutte le funzionalità e la copertura di TotalAV per un massimo di 6 dispositivi su tutti i principali sistemi operativi. Tutti i piani TotalAV sono coperti da una garanzia di rimborso di 30 giorni.

PROVA SUBITO TOTALAV

Leggi qui la recensione completa di TotalAV

Cosa fare se il malware ha bloccato lo smartphone (e non è possibile eseguire una scansione antivirus)

Se il malware ha bloccato il tuo smartphone, ci sono delle opzioni per risolvere il problema. Se si utilizza Android, è necessario avviare il dispositivo in modalità provvisoria ed eliminare tutte le app installate di recente o eseguire un reset di fabbrica.

Se si utilizza iOS, è possibile collegare il telefono a un PC Mac o Windows e ripristinare il telefono tramite Finder o iTunes.

Clicca su una di queste opzioni:

Ripristinare un dispositivo Android bloccato

Per accedere a un dispositivo Android bloccato, è necessario innanzitutto avviare il telefono in modalità provvisoria. I passaggi per farlo variano a seconda del modello di telefono in uso:

  1. Con il telefono spento, tenere premuti i pulsanti di accensione e il pulsante del volume verso il basso. Il telefono si avvierà in un menù di recupero o direttamente in modalità provvisoria. Se così non fosse, riprova la procedura, tenendo però premuto il pulsante di accensione e il pulsante del volume verso l’alto.
Nota bene: se entrambi i metodi falliscono, verificare online (o nel manuale del telefono) le istruzioni specifiche per l’avvio in modalità provvisoria.

Se il telefono si avvia in un menu di recupero, è possibile utilizzare i tasti del volume per navigare. Passare alla modalità provvisoria e premere il pulsante di accensione per avviare il telefono in modalità provvisoria.

  1. Con la modalità provvisoria attiva, accedere alle impostazioni del telefono. Toccare due volte App, quindi scorrere l’elenco delle applicazioni installate. Disinstallare le app sospette selezionandole e poi seleziona Disinstalla.
  2. Provare a riavviare normalmente il telefono per vedere se si avvia. In caso affermativo, è necessario eseguire una scansione del malware seguendo i passaggi indicati sopra.

Se il telefono continua a non avviarsi, è necessario eseguire un reset di fabbrica del dispositivo. Seguire il punto 1 per avviare il telefono in modalità provvisoria, quindi procedere come indicato di seguito:

Fai il backup dei dati:

  1. Seleziona Impostazioni.
  2. Seleziona Google.
  3. Seleziona Backup.
  4. Seleziona Esegui il backup adesso.
Nota bene: se si desidera eseguire il backup di foto e video, assicurarsi che la voce “Foto e video” sia selezionata.

Reimpostare il dispositivo:

  1. Seleziona Impostazioni.
  2. Seleziona Sistema e aggiornamenti.
  3. Seleziona Reset.
  4. Seleziona Reset dispositivo.
  5. Nel caso in cui chieda conferma, seleziona di nuovo Reset dispositivo.
  6. Attendere il ripristino delle impostazioni di fabbrica del dispositivo.

Una volta fatto questo, è possibile ripristinare il backup recente. Seguire i passaggi sullo schermo dopo il ripristino di fabbrica per ripristinarlo. Al termine, è buona norma installare un programma antivirus come Norton così che non accada di nuovo.

Ora è possibile passare agli altri consigli per la sicurezza dello smartphone.

Ripristino di un dispositivo iOS bloccato

Per accedere a un dispositivo iOS bloccato, è necessario spegnere l’iPhone e collegarlo via USB al computer Windows o Mac. Una volta fatto questo, segui questi passaggi:

  1. Apri il Finder (Mac) o iTunes (Windows).
  2. Imposta il tuo iPhone in modalità DFU. I passaggi per eseguire questa operazione variano a seconda del modello. La seguente procedura funziona con gli ultimi modelli di iPhone:
  1. Premere velocemente il pulsante del volume verso l’alto.
  2. Premere velocemente il pulsante di abbassamento del volume.
  3. Tieni premuto il pulsante laterale. Quando lo schermo dell’iPhone si spegne, tieni premuto il pulsante del volume in basso e contemporaneamente il pulsante laterale.
  4. Aspetta circa 5 secondi, poi lascia andare solo il pulsante laterale (se vedi apparire il logo Apple, significa che hai tenuto premuto il pulsante laterale troppo a lungo).
  5. Non succederà nulla, ma Finder o iTunes rileveranno il dispositivo in modalità DFU.
Nota bene: se non funziona, cerca online il numero di modello del tuo iPhone (ad esempio, iPhone 6) e segui le istruzioni per avviare la modalità DFU con il telefono collegato a un computer.
  1. Finder/iTunes rileverà automaticamente che qualcosa non va nel telefono, e vi verrà data la possibilità di ripristinarlo. Tuttavia, è bene ricordare che in questo modo si cancellano tutti i dati.
Nota bene: a meno che tu non abbia eseguito il backup di tutti i tuoi dati su iCloud prima che il tuo telefono si bloccasse, l’unico modo per recuperare i tuoi dati prima di ripristinare il tuo iPhone è usare applicazioni di terze parti come EaseUS MobiSaver. Queste applicazioni possono eseguire la scansione dell’iPhone dal computer e consentire di ripristinare i file a cui non è possibile accedere, ma non vi è alcuna garanzia che funzionino. Detto questo, è possibile scaricare applicazioni come EaseUS MobiSaver con una versione di prova gratuita, quindi non c’è alcun rischio nel provarle.

In ogni caso, una volta ripristinato il tuo iPhone, dovresti essere in grado di riavviarlo normalmente. Una volta fatto questo, installa un antivirus per cellulari, come Norton per evitare che le minacce informatiche blocchino il telefono in futuro.

Altri consigli per la sicurezza degli smartphone

A questo punto dovresti aver seguito i nostri consigli di cui sopra e il tuo dispositivo Android o iOS dovrebbe essere libero da virus e altre minacce informatiche. Tuttavia, ci sono altri consigli per la sicurezza che dovresti prendere in considerazione:

  • Installa un gestore di password (come 1Password).
  • Installa una VPN sicura (come ExpressVPN).
  • Abilitare l’autenticazione a due fattori (come il login biometrico).
  • Ottimizzare le impostazioni della privacy del telefono.

Installare un gestore password (come 1Password) consente di memorizzare le password in una cassaforte sicura. È anche possibile memorizzare dati personali, come informazioni finanziarie, numeri di passaporto e patenti di guida. I gestori di password memorizzano questi dati utilizzando la crittografia AES a 256 bit, il che significa che gli hacker non possono rubare i tuoi dati. Inoltre, generano e ricordano password super forti, impossibili da decifrare grazie a botnet come Mirai.

Dovreste anche prendere in considerazione l’utilizzo di una buona rete privata virtuale (VPN), come ad esempio ExpressVPN. Le VPN assegnano un indirizzo IP virtuale in modo che i criminali informatici non possano individuare la tua posizione. Le migliori VPN hanno anche server in molti Paesi, che consentono di accedere a siti geo-limitati o al catalogo Netflix di casa mentre si viaggia all’estero.

È importante attivare l’autenticazione a due fattori (2FA) per impedire agli hacker di accedere ai tuoi dispositivi o account. La tecnologia 2FA blocca gli account dietro una seconda forma di identificazione, come un indirizzo e-mail o un numero di telefono. Il 2FA avanzato consente di bloccare l’account dietro un’app di autenticazione (come Authy) o una chiave USB fisica (come YubiKey). Per attivare la 2FA su Android, basta aprire l’account Google, selezionare Sicurezza, Accedere a Google, 2-Step Verification, quindi conferma. Su iOS, vai su Impostazioni, seleziona il nome dell’account, poi Password & Sicurezza, quindi Attivare l’autenticazione a due fattori.

Si consiglia inoltre di controllare le impostazioni della privacy del telefono. Su Android, apri le Impostazioni, seleziona Privacy e specifica i dati a cui le singole app possono accedere. Nel corso dei miei test, sono rimasto sorpreso nel constatare che applicazioni come Amazon Music potevano accedere all’elenco dei contatti del telefono. Se usi iOS, apri Impostazioni, seleziona Privacy & Sicurezza, quindi Resoconto sulla privacy delle app. Questo genera un rapporto con le autorizzazioni di tutte le app iOS e consente di regolare facilmente le autorizzazioni di ogni singola app. Se hai Norton 360 Deluxe, Il Privacy Monitor di Norton propone un elenco di broker di dati che vendono le tue informazioni di identificazione personale (PII). Se scopri che le tue PII sono state vendute, puoi inviare una richiesta di rimozione delle tue informazioni dal database dell’intermediario.

Un malware può infettare uno smartphone?

Sì, le minacce informatiche possono infettare uno smartphone. I cellulari Android sono soggetti agli attacchi di applicazioni pericolose che contengono virus, ransomware, spyware e altro. I cellulari iOS sono meno a rischio di quelli Android, ma è comunque possibile visitare siti che rubano i tuoi dati, comprese le tue informazioni fiscali e le tue password.

Ecco perché è importante avere una buona applicazione antivirus in funzione. Norton è un’ottima scelta — ha moltissime funzioni per iOS e Android che possono proteggere il tuo dispositivo nel 2023.

Un malware può essere installato su Android?

Sì, gli hacker possono installare malware sul tuo dispositivo Android, che possono causare vari problemi, come il rallentamento del dispositivo, la compromissione dei dati e persino l’interruzione del funzionamento del dispositivo. Il malware viene per lo più installato accidentalmente quando si scaricano file .APK pericolosi da un sito diverso da Google Play Store, ma è anche possibile scaricare file compromessi dalla posta elettronica o visitando siti pericolosi.

Non bisogna mai aprire messaggi di posta elettronica di cui non ci si fida e non si devono scaricare applicazioni al di fuori del Google Play Store. Se però sei esperto di tecnologia e vuoi scaricare applicazioni di terze parti, ricordati di avere sempre una buona applicazione antivirus, come Norton, in esecuzione in background.

Un malware può essere installato su iOS?

Su iOS non esistono malware, ma questo non significa che gli utenti iOS siano completamente al sicuro. C’è sempre la possibilità di incappare in siti pericolosi, essere vittima di attacchi in rete, subire il furto dei propri dati o la violazione dei propri account online.

Dal momento che i dispositivi iOS non possono essere infettati da malware e che Apple non consente alle app per la sicurezza di eseguire scansioni dei virus, gli antivirus per iOS non includono uno scanner di malware. Tuttavia, le app antivirus per iOS sono dotate di altre funzioni che proteggono il dispositivo dalle minacce alla sicurezza. Ad esempio, Norton Mobile Security è dotato di ottime protezioni web e di monitoraggio del dark web, che ti avverte se trova le tue informazioni personali sul dark web.

Cosa succede se il dispositivo è infettato da malware?

Se il tuo cellulare è stato infettato da un malware, possono verificarsi diverse cose. Il cellulare potrebbe funzionare più lentamente del solito, potrebbero apparire annunci pubblicitari fastidiosi o apparire applicazioni non riconosciute sulla schermata iniziale. I criminali informatici potrebbero anche rubare i tuoi dati, tra cui le informazioni finanziarie, il numero di previdenza sociale e altro.

Per questo motivo, è necessario rimuovere immediatamente il malware presente sul proprio smartphone. Segui i passaggi qui sopra per rimuovere il malware dagli smartphone utilizzando un antivirus, come Norton.

I migliori antivirus per la rimozione di virus e malware dagli smartphone — Punteggio finale:

Posizione
Punteggio totale
Migliore offerta
1
9.6
Risparmia 54%
2
9.4
Risparmia 60%
3
9.4
Risparmia 84%
Sull'autore
Sam Boyd
Sam Boyd
Redattore junior

Sull'autore

Sam Boyd è un redattore junior di SafetyDetectives. Vanta anni di esperienza nella scrittura, nella revisione, nella redazione e nell'ottimizzazione di articoli di blog. Inoltre, da quando è entrato a far parte del team di SafetyDetectives, ha analizzato e testato centinaia di prodotti per la sicurezza informatica. Quando non è impegnato a esaminare gli ultimi prodotti per la sicurezza informatica, gli piace rilassarsi con i videogiochi, guardare lo sport ed esplorare nuove regioni del mondo insieme alla sua famiglia.