Q&A con Forumeconomiadigitale

Roberto Popolizio Roberto Popolizio

Cosa ti ha spinto a scrivere un blog proprio sulle carte prepagate?

Da quando ho provato la mia prima carta prepagata e il conto fintech, sono stata impressionata da quante funzionalità aggiuntive offrono queste soluzioni in termini di sicurezza, investimento dei fondi, invio di denaro agli amici e molto altro.

Per fare un esempio, la funzionalità che permette di “congelare” la propria carta nel caso sia stata smarrita, è una piccola ma utilissima innovazione che quasi tutte le carte prepagate di nuova generazione mettono a disposizione. Per le banche tradizionali è invece ancora spesso richiesto di chiamare un centralino vecchio stampo e nel frattempo i propri fondi potrebbero essere a rischio.

Rispetto ad una banca tradizionale non c’è quindi comparazione, sebbene molte banche stiano ormai sempre più chiudendo il gap, lanciando le loro alternative, oltre a conti sempre più innovativi.

Quali sono gli aspetti da prendere in considerazione per pagare online in sicurezza?

Le migliori carte prepagate offrono dei limiti alla spesa mensile (o anche giornalieri).

Altre funzionalità utili sono le carte virtuali o “usa e getta” offerte da Revolut ed altre carte prepagate. Queste permettono di usare agevolmente nuovi numeri di carta anche solo per una sola transazione e risultano quindi particolarmente utili per acquisti su siti sospetti.

L’autenticazione a due fattori è un altro importante strumento, sempre più offerto dalle migliori carte.

In generale, per pagare in sicurezza online bisogna accertarsi che il sito abbia un certificato SSL attivo ed affidabile e seguire linee guida e buon senso per acquisti importanti su siti poco conosciuti.

Quindi, quali sono, secondo te, le carte prepagate più sicure al momento per pagare online?

Tutte le carte nella nostra lista delle migliori carte prepagate sono affidabili e sicure. Tuttavia, dalla nostra comparazione approfondita è emerso che, se non si hanno esigenze specifiche, Revolut, Tinaba e Hype sono in generale le scelte consigliate del momento in quanto non solo sono sicure ma offrono anche moltissime funzionalità per i più.

Ci sono altri metodi di pagamento online sicuri che ti senti di consigliare?

PayPal è sicuramente un’ottima soluzione da usare prioritariamente quando possibile. Il loro supporto e risoluzione delle controversie è efficiente ed utile ad evitare truffe.

Quali sono secondo te i maggiori rischi al momento per gli utenti della rete?

Le campagne di phishing sono sempre più elaborate e credibili. E’ estremamente importante usare un’autenticazione a due fattori, quanto meno per gli account più importanti.

Altre minacce provengono dall’utilizzo di password poco sicure o il riutilizzare la stessa password per più account.

Vedi delle nuove tecnologie per la sicurezza informatica che vale la pena tenere sott’occhio?

La recente pandemia è stata un forte catalizzatore per diverse tecnologie, quali il maggiore utilizzo di pagamenti contactless (via carta di credito o smartphone), così come una maggiore attenzione alla sicurezza dei propri dati e privacy, soprattutto quando si tratta di lavorare in remoto. Questo ha portato ad una maggiore attenzione sull’uso di reti virtuali private (VPN) ad esempio.

Inoltre, il cloud continuerà ad essere una delle tecnologie più centrali nei prossimi anni. Non tanto perché si tratta di qualcosa di nuovo, ma perché ormai è già grandemente adottato e sta diventando sempre più un must capire come gestire questi dati e farlo in modo sicuro.

Sull'autore

Sull'autore

SEO consultant with a knack for building partnerships with top publications. He has managed the SEO teams of top cybersecurity blogs and generated over 6000 backlinks through Digital PR and 200+ linkbuilding techniques that he keeps testing to this day. In his (little) free time he goes riding anything on two wheels around Asia.