Le 5 migliori VPN gratuite per torrent (2024)

Aggiornato: 13 febbraio 2024
Tyler Cross Tyler Cross
Aggiornato: 13 febbraio 2024

Hai poco tempo per leggere tutto? Queste sono le migliori VPN gratis per torrent del 2024:

  • 🥇 ExpressVPN: non è gratis, ma prevede una garanzia di rimborso da 30 giorni per tutti i suoi prodotti. Lo scambio di torrent è consentito sui suoi oltre 3.000 server abilitati in più di 90 Paesi, le funzionalità di sicurezza sono le migliori del settore, la velocità di download è elevatissima e le sue app sono molto intuitive e compatibili con tutti i principali sistemi operativi.

Quando si scaricano file in P2P, è sempre necessario accertarsi che i propri dati personali, come l’indirizzo IP, siano protetti al 100%. Il modo migliore per tenere al sicuro tutti i propri dati quando si fa torrenting è dotarsi di una VPN di alta qualità, in grado di nascondere l’indirizzo IP effettivo e di crittografare tutto il traffico online, compresi i file che si scaricano. Una VPN può anche evitare che il gestore di rete ponga limiti alla velocità di download in P2P, così sarà sempre possibile scaricare i file rapidamente.

È pur vero che molti utenti cercano soluzioni economiche e che potrebbero decidere di optare per una VPN gratuita per torrent. Per questo motivo, ho passato alcune settimane a testare le VPN gratis più famose per individuare quelle più valide. Purtroppo, quasi tutte le VPN gratuite che ho testato si sono rivelate scadenti: la maggior parte di esse non era nemmeno compatibile con il traffico P2P, e quelle che lo facevano erano prive delle funzionalità di sicurezza più elementari, memorizzavano i registri dei file scaricati e/o presentavano velocità molto basse, reti di server molto ristrette, limiti di dati bassi e applicazioni piene di bug.

Per questo motivo, consiglio vivamente di acquistare una VPN di qualità a prezzi accessibili (la mia prima scelta è ExpressVPN). Per chi, invece, vuole semplicemente una VPN gratuita, la buona notizia è che ne ho trovate alcune di cui mi fido realmente. Tutte le VPN gratuite in elenco sono dotate delle principali caratteristiche di sicurezza che cerco in una VPN di alto livello, sono veloci, hanno buone reti di server e sono facili da usare.

Scarica subito ExpressVPN

Nota bene: SafetyDetectives non tollera che una VPN venga utilizzata a fini illeciti. Si consiglia di consultare le leggi e i regolamenti nazionali e di essere a conoscenza della normativa in materia di condivisione di file nel proprio Paese.

Breve panoramica delle migliori VPN per torrent:

🥇1. ExpressVPN — La miglior VPN per il torrenting del 2024

🥇1. ExpressVPN — La miglior VPN per il torrenting del 2024

ExpressVPN è senza ombra di dubbio la mia VPN preferita per il torrenting, perché è sicurissima, molto veloce e davvero facile da usare. ExpressVPN consente lo scambio di torrent su tutti i suoi 3.000 e più server in oltre 90 Paesi, tra cui Italia e Svizzera, ovvero molto più di qualsiasi altra VPN presente in questo elenco. Inoltre, funziona con tutti i principali client di torrent come BitTorrent e Vuze, nonché con i siti di torrenting locali come Il Corsaro Nero, Il Corsaro Verde e Corsaro Red, e non pone alcun limite ai dati, per cui è possibile tutti i file che si desidera: questo è uno dei motivi per cui ExpressVPN si è classificata al primo posto nel nostro elenco delle migliori VPN per torrent del 2024.

Tutti gli abbonamenti di ExpressVPN prevedono una garanzia di rimborso da 30 giorni, che consente, pur non essendo un abbonamento gratuito, di provare la VPN senza rischi, scaricando i file per un mese e ottenendo un rimborso completo se non dovesse rivelarsi soddisfacente.

Quanto alla sicurezza, oltre alle funzionalità migliori del settore, ExpressVPN adotta una politica di no-log rigorosa, testata e certificata da un ente indipendente, che garantisce l’assenza di registri dei siti P2P visitati e dei file scaricati. Inoltre, il servizio ha una protezione completa contro le perdite, che impedisce che l’indirizzo IP reale sia visibile su Internet. Io ho testato i server di ExpressVPN di oltre 10 Paesi, e ho riscontrato che l’unico indirizzo IP visualizzato era quello di ExpressVPN (e non il mio indirizzo IP reale).

Tra le altre funzioni di sicurezza avanzate di ExpressVPN figurano i server di sola RAM, la perfect forward secrecy e il protocollo Lightway. I server di sola RAM, in particolare, sono ottimi per i torrent, poiché assicurano che non avvenga il salvataggio dei dati sul disco rigido e che tutti i dati vengano cancellati a ogni riavvio del server. La perfect forward secrecy mi piace perché modifica automaticamente la chiave di crittografia: in questo modo, anche se la chiave in uso venisse scoperta, gli hacker non sarebbero in grado di risalire alle chiavi precedenti e successive. Lightway è il protocollo brevettato di ExpressVPN, ed è in grado di garantire un livello di sicurezza elevato e una velocità incredibile (ha persino superato un audit di sicurezza indipendente).

Grazie a Lightway e ai suoi server di ultima generazione da 10 Gbps, ExpressVPN è la più veloce del settore. Nel corso dei miei test, ho impiegato 7 minuti a scaricare un file di 6 GB da un server nazionale (un dato davvero impressionante) e soli 10 minuti a scaricare lo stesso file da un server molto distante.

ExpressVPN mi piace anche perché è dotata di alcune funzionalità aggiuntive molto utili per incrementare la velocità di navigazione. In particolare, la funzione di split-tunneling consente di scegliere quali app debbano utilizzare la connessione alla VPN e quali no: in questo modo, ho potuto escludere dalla VPN tutte le app tranne quella del mio client torrent. Per connettersi a un maggior numero di peer e avere velocità leggermente superiori, è possibile utilizzare il port forwarding (presente solo nell’app per router di ExpressVPN).

ExpressVPN propone abbonamenti mensili e annuali accessibili, a partire da US$ 6,67 / al mese. Pur essendo prezzi più alti rispetto a quelli di altre VPN di punta, ExpressVPN ha la migliore app sul mercato, disponibile in varie lingue, tra cui l’italiano, e offre spesso delle promozioni che comprendono mesi aggiuntivi gratis. Infine, consente di stabilire un massimo di 8 connessioni contemporaneamente.

Conclusioni:

ExpressVPN è decisamente la miglior VPN per il torrenting, perché consente il traffico P2P su tutti i suoi server in oltre 90 Paesi, non prevede alcun tetto di dati, funziona con tutti i principali client di scambio di torrent ed è la VPN più veloce in circolazione. ExpressVPN è dotata delle migliori funzioni di sicurezza del settore e di una politica di no-log rigorosa e certificata. Non è gratis, ma prevede una garanzia di rimborso da 30 giorni per tutti i suoi prodotti.

 Leggi la recensione completa di ExpressVPN

🥈2. Windscribe — La migliore VPN per torrent gratuita, con connessioni illimitate

🥈2. Windscribe — La migliore VPN per torrent gratuita, con connessioni illimitate

Windscribe è sicuramente la migliore VPN totalmente gratuita per il torrenting: il suo abbonamento gratuito è molto sicuro, la velocità di download è elevata, è compatibile con i client torrent più famosi, è dotata di una rete di server molto buona e consente di stabilire un numero illimitato di connessioni contemporaneamente (così da poter condividere i file su tutti i dispositivi desiderati). Inoltre, le sue applicazioni mobili sono in lingua italiana.

Tuttavia, l’abbonamento gratuito ha un limite di dati mensile di 10 GB, quindi non è la soluzione migliore per chi desidera scambiare file torrent di grandi dimensioni. Per poter disporre di 10 GB al mese, è necessario fornire il proprio indirizzo e-mail (altrimenti Windscribe fisserà un limite di soli 2 GB di dati al mese). Detto ciò, il tetto di dati è un difetto di quasi tutte le VPN gratuite. Proton VPN è una delle rare VPN a proporre un abbonamento gratuito con dati illimitati, ma non consente, purtroppo, lo scambio di torrent.

Uno degli aspetti migliori dell’abbonamento gratuito di Windscribe è che vi sono quasi tutte le funzionalità. Nonostante vi siano solo 10 posizioni server tra cui scegliere e un blocco (limitato ma comunque discreto) degli annunci e dei malware, l’abbonamento gratuito di Windscribe è dotato di altre funzionalità aggiuntive ottime per il torrenting, come lo split-tunneling e il port forwarding.

Quanto alla sicurezza, funzioni dell’abbonamento gratuito di Windscribe sono di alto livello: utilizza server di sola RAM e la perfect forward secrecy, ha una protezione completa contro le perdite (che ha superato tutti i miei test) e adotta una rigorosa politica di no-log, la quale però non è stata sottoposta a controlli indipendenti come quella di ExpressVPN. Inoltre, è molto apprezzabile che Windscribe pubblichi un documento di trasparenza, che riporta il numero di richieste di dati degli utenti ricevute dalle forze dell’ordine, e che dimostra che non ha mai consegnato nulla a nessuno.

Nel corso dei miei test di velocità, Windscribe ha registrato una velocità superiore a quella di tutte le altre VPN in elenco, ad eccezione di ExpressVPN. Il protocollo utilizzato è WireGuard, il quale, pur non essendo ai livelli di Lightway, è uno dei più veloci sul mercato, e mi ha consentito di scaricare in circa 13 minuti lo stesso file da 6 GB che avevo scaricato con ExpressVPN, per cui si tratta di un risultato piuttosto buono per una VPN gratuita.

Passando agli abbonamenti a pagamento di Windscribe (a partire da US$ 5,75 / al mese), si avrà accesso ai server in oltre 60 Paesi e verrà meno ogni limite ai dati, anche se la garanzia di rimborso di Windscribe è di soli 3 giorni, un periodo di tempo piuttosto esiguo. Ad ogni modo, Windscribe offre la possibilità esclusiva di costruire il proprio abbonamento selezionando solo le funzionalità e i server che si vuole utilizzare: si tratta di una soluzione più conveniente rispetto agli abbonamenti a canone fisso, ma il prezzo può anche lievitare rapidamente nel caso si voglia disporre di una scelta maggiore di server.

Conclusioni:

Windscribe è senza dubbio la migliore VPN per torrent davvero gratuita, perché consente lo scambio di torrent su tutti i suoi server gratuiti, include ottime funzioni di sicurezza, ha app ricche di funzionalità, è veloce e consente di stabilire un numero illimitato di connessioni. Ad ogni modo, è previsto un limite mensile di 10 GB di dati (previo inserimento di un indirizzo e-mail) e i suoi abbonamenti a pagamento prevedono una garanzia di rimborso da soli 3 giorni.

 Leggi la recensione completa di Windscribe

🥉3. hide.me — VPN facile da usare, ottima per gli utenti alle prime armi

🥉3. hide.me — VPN facile da usare, ottima per gli utenti alle prime armi

hide.me ha un abbonamento gratuito dotato di ottime funzioni di sicurezza e di applicazioni in italiano adatte ai principianti e compatibili con tutti i principali sistemi operativi. Inoltre, funziona con i client torrent più diffusi, come uTorrent e Deluge, e offre 10 GB di dati al mese. Purtroppo, è possibile effettuare 1 sola connessione alla volta e utilizzare i server di soli 5 Paesi.

Mi piace la dotazione di sicurezza dell’abbonamento gratuito, tra cui i server di sola RAM, la perfect forward secrecy e la protezione completa contro le perdite di dati. Mi piace molto anche il kill switch personalizzabile, grazie al quale è possibile scegliere quali app disabilitare in caso di caduta della connessione VPN: io l’ho configurato in modo che l’app di uTorrent potesse accedere a Internet solo quando ero connesso a uno dei server di hide.me. Infine, adotta una politica di no-log, che ha superato un controllo indipendente (ma molto tempo fa, nel 2015), e pubblica un documento di trasparenza.

hide.me piacerà molto anche a chi è alle prime armi con le VPN. Per scaricare e installare l’applicazione sui miei computer Windows e Mac ci sono voluti meno di 2 minuti, e per prendere dimestichezza con l’interfaccia, con il menu dei server e la scheda Impostazioni bastano pochi minuti.

Tuttavia, la velocità di download è stata un po’ deludente. hide.me usa WireGuard e il port forwarding, ma gli utenti dell’abbonamento gratis non possono usufruirne. Di conseguenza, ho utilizzato OpenVPN, che è comunque sicuro e veloce, anche se un po’ più lento di WireGuard, e ho impiegato oltre 15 minuti per scaricare lo stesso file da 6 GB che avevo testato con ExpressVPN e Windscribe.

Per avere dati illimitati e per accedere all’intera rete di server di hide.me (in oltre 40 Paesi, con server anche a Milano), è necessario passare a uno degli abbonamenti a pagamento, i quali, a partire da US$ 2,22 / al mese, consentono di stabilire fino a 10 connessioni e prevedono una garanzia di rimborso da 30 giorni.

Conclusioni:

hide.me dispone di ottime funzioni di sicurezza per torrent, le sue applicazioni sono adatte ai principianti, e l’abbonamento gratuito prevede un volume di dati pari a 10 GB al mese. Tuttavia, per poter usare alcune funzioni utili per i torrent, tra cui il port forwarding, è necessario passare alle versioni a pagamento. Inoltre, l’abbonamento gratuito non consente di usare WireGuard, per cui la mia velocità non è stata al livello della maggior parte delle altre VPN in elenco.

 Leggi la recensione completa di hide.me

4. PrivadoVPN — Buona velocità per il traffico P2P

4. PrivadoVPN — Buona velocità per il traffico P2P

PrivadoVPN offre velocità piuttosto elevate per lo scambio di torrent, che mi hanno consentito di scaricare un file da 6 GB in circa 12 minuti, ovvero una velocità paragonabile a quella di Windscribe ma comunque nettamente inferiore a quella di ExpressVPN. Un altro aspetto positivo di PrivadoVPN è il sistema di codifica a colori per la latenza (ovvero, il tempo necessario al segnale Internet per raggiungere il server), che consente di scegliere il server più veloce.

Anche la rete di server è piuttosto buona: gli utenti “gratuiti” hanno un’offerta migliore rispetto a quella di quasi tutte le altre VPN gratuite, potendo collegarsi ai server ubicati in oltre 8 Paesi. L’abbonamento gratuito prevede anche la possibilità di utilizzare 10 GB di dati al mese (come Windscribe e hide.me).

PrivadoVPN è piuttosto sicura, anche grazie alla protezione completa contro le perdite, ma la sua politica di no-log non è stata verificata e non pubblica alcun documento di trasparenza, quindi non è dimostrato che non vi siano registri dei file scaricati. Inoltre, PrivadoVPN non dispone né di server di sola RAM né della perfect forward secrecy, a differenza di ExpressVPN, Windscribe e hide.me.

PrivadoVPN propone abbonamenti a pagamento a prezzi accessibili (a partire da US$ 1,99 / al mese), ciascuno dei quali prevede dati illimitati, l’accesso a tutti gli oltre 400 server in 40 Paesi, server proxy SOCKS5 e 10 connessioni. Tutti gli abbonamenti di PrivadoVPN sono coperti da una garanzia di rimborso da 30 giorni.

Conclusioni:

L’abbonamento gratuito di PrivadoVPN è veloce e ha una discreta rete di server. Il limite mensile di dati è pari a quello delle altre VPN gratuite in elenco, ma è una VPN piuttosto scarna per quanto riguarda le funzioni aggiuntive, la sua politica di no-log non è stata verificata ed è priva di alcune funzioni di sicurezza avanzate.

 Leggi la recensione completa di PrivadoVPN

5. Hotspot Shield — Buona per scaricare piccoli file in P2P

5. Hotspot Shield — Buona per scaricare piccoli file in P2P

Hotspot Shield è una buona VPN gratuita per chi ha la necessità di scaricare solo file molto piccoli, perché l’abbonamento gratuito ha un limite di 500 MB al giorno e non consente di trasferire in un altro giorno eventuali dati non utilizzati nell’arco della giornata corrente. Ad ogni modo, il limite mensile di dati è di 15 GB, che è il valore più alto tra le VPN gratuite in elenco.

Di Hotspot Shield mi piacciono le sue funzioni di sicurezza avanzate, tra cui la perfect forward secrecy, la protezione contro le perdite di DNS e il protocollo brevettato (velocissimo) Hydra, e le alte velocità che consente di ottenere. Hotspot Shield fissa a 2 Mbps la velocità massima per gli utenti gratuiti, ma con Hydra la velocità è paragonabile a quella di Windscribe (anche se ExpressVPN è molto più veloce).

Ad ogni modo, Hotspot Shield ha alcuni problemi. Oltre all’esiguo limite di dati giornaliero, l’abbonamento gratuito prevede la possibilità di collegarsi a un solo server con sede negli Stati Uniti. Inoltre, non mi piace che Hotspot Shield condivida la posizione geografica degli utenti “gratuiti” con gli inserzionisti (pur non condividendone i dati personali), e che non sia dotata di server di sola RAM, che la politica di no-log non sia stata verificata e che non pubblichi alcun documento di trasparenza.

Gli abbonamenti a pagamento di Hotspot Shield hanno un costo iniziale di US$ 2,99 / al mese e prevedono dati illimitati, l’accesso ai server in oltre 80 paesi e la possibilità di stabilire 10 connessioni contemporaneamente. Tutti gli abbonamenti sono coperti da un’ampia garanzia di rimborso da 45 giorni.

Conclusioni:

Hotspot Shield va bene solo per scaricare file di piccole dimensioni, perché il limite giornaliero di dati è di soli 500 MB. Ha velocità elevate e buone funzioni di sicurezza, ma non mi piace il fatto che ci sia un solo server (negli Stati Uniti), che condivida la posizione degli utenti con gli inserzionisti e che la sua politica di no-log non sia stata verificata. Ad ogni modo, i suoi abbonamenti a pagamento consentono di collegarsi ai server ubicati in oltre 80 Paesi e di mantenere connessioni davvero veloci.

 Leggi la recensione completa di Hotspot Shield

Confronto tra le migliori VPN per torrent del 2024

VPN Abbonamento a pagamento (prezzo iniziale) Limiti all’utilizzo dei dati Numero di Paesi App in italiano Split-Tunneling Numero di connessioni contemporaneamente
🥇1. ExpressVPN US$ 6,67 / al mese Nessun limite Oltre 90 5
🥈2. Windscribe US$ 5,75 / al mese 2 GB al mese

(10 GB al mese se si conferma l’indirizzo e-mail)

10 Illimitate
🥉3. hide.me US$ 2,22 / al mese 10 GB al mese 5 1
4. PrivadoVPN US$ 1,99 / al mese 10 GB al mese 8 1
5. Hotspot Shield US$ 2,99 / al mese 500 MB al giorno 1 (US) 1

Come scegliere la migliore VPN per il torrenting del 2024

Rischi e svantaggi legati all’utilizzo di una VPN gratuita

  • Scambio di torrent non consentiti. Vi sono molte VPN gratuite che non consentono il traffico P2P. Io consiglio sempre di utilizzare una VPN di qualità superiore per essere certi di poter utilizzare i server che consentono la condivisione dei file (ad esempio, ExpressVPN consente lo scambio di torrent su tutti gli oltre 3.000 server in più di 90 Paesi).
  • Scarsa sicurezza. Molte VPN gratuite sono prive di funzioni di sicurezza fondamentali, come la crittografia e la protezione dalle perdite, che possono mettere a rischio i dati e la privacy dell’utente. Senza alcuna crittografia, il gestore di rete può sapere quali sono i siti web visitati e i file scaricati. Inoltre, se l’indirizzo IP dell’utente venisse divulgato su Internet, sarebbe possibile risalire anche alla città di provenienza. Il modo migliore per proteggere i propri dati e la propria privacy è quello di utilizzare una delle migliori VPN di qualità per torrent del 2024.
  • Vendono i dati degli utenti. Molte aziende di VPN gratuite vendono i dati degli utenti ad aziende pubblicitarie esterne per trarne profitto. È pertanto fondamentale utilizzare sempre una VPN che applica una politica di no-log rigorosa, preferibilmente verificata e confermata da un ente indipendente, come nel caso di ExpressVPN.
  • Velocità bassa. Le VPN gratuite hanno velocità basse perché solitamente consentono di usare solo pochi server, con conseguente sovraccarico di banda e riduzione della velocità. Alcune VPN gratuite riducono addirittura la velocità per gli utenti degli abbonamenti gratuiti, anche se tutte le VPN in elenco forniscono una velocità sufficiente al download di file.
  • Limiti di dati. Quasi tutte le VPN gratuite fissano un limite alla quantità di dati che è possibile utilizzare giornalmente o mensilmente, incidendo drasticamente sul numero di file torrent che è possibile scambiare. Io consiglio solo le VPN gratuite la cui disponibilità di dati è sufficiente quantomeno per scambiare file torrent di piccole dimensioni, mentre alcune consentono di scambiare uno o due file di medie dimensioni al mese.

VPN economiche per il torrenting

  • Private Internet Access (PIA). Private Internet Access consente lo scambio di torrent sui suoi server in oltre 80 Paesi, funziona con tutti i principali client torrent, è estremamente veloce e dispone di alcune delle migliori funzioni di sicurezza del settore: una politica di no-log verificata, un documento di trasparenza, una protezione completa contro le perdite e applicazioni open-source. Inoltre, è dotata di altre funzioni aggiuntive per migliorare lo scambio di torrent, come lo split-tunneling, il port forwarding, i server proxy SOCKS5 e il miglior blocco degli annunci e dei malware sul mercato. A partire da appena US$ 2,19 / al mese, PIA è una delle VPN più economiche sul mercato e prevede una garanzia di rimborso da 30 giorni per ogni abbonamento. Leggi la recensione completa di Private Internet Access.
  • CyberGhost VPN. CyberGhost VPN è un’altra delle mie VPN preferite per lo scambio di torrent, in quanto dispone di server specializzati in oltre 75 Paesi, è dotata di funzioni di sicurezza di alto livello e ha una velocità di download molto elevata. Gli abbonamenti hanno un costo iniziale di US$ 2,03 / al mese, e gli abbonamenti a lungo termine hanno una generosa garanzia di rimborso da 45 giorni. Leggi la recensione completa di CyberGhost VPN.

Le migliori marche che non hanno superato la selezione

  • TunnelBear. L’abbonamento gratuito di TunnelBear consente lo scambio di torrent in oltre 45 Paesi, è dotato di funzioni eccellenti per la sicurezza e la privacy, e ha un’interfaccia utente intuitiva e molto carina, con un motivo a tema orso, ma il limite mensile di dati è di soli 500 MB, che bastano a scaricare un solo file di piccole dimensioni.
  • Proton VPN. Proton VPN ha il miglior abbonamento gratuito sul mercato in quanto offre dati illimitati. Nonostante sia una ottima VPN, non è consentito lo scambio di torrent (né lo streaming) con il suo abbonamento gratuito.
  • ZoogVPN. L’abbonamento gratuito di ZoogVPN consente di utilizzare 10 GB di dati al mese, ma è possibile collegarsi solo ai server P2P negli Stati Uniti, nel Regno Unito e nei Paesi Bassi. La velocità dei server distanti è più bassa, quindi se non si è vicini a uno dei tre server, è probabile che anche la velocità di download sia bassa.

Domande frequenti

Qual è la migliore VPN gratis per torrent?

La mia prima scelta è ExpressVPN, perché consente di scambiare torrent su oltre 3.000 server in più di 90 Paesi, funziona con tutti i client torrent più usati, come uTorrent e Deluge, è dotata delle migliori funzioni di sicurezza e di privacy del settore ed è la VPN più veloce sul mercato. Pur non essendo gratuita al 100%, ExpressVPN prevede una garanzia di rimborso da 30 giorni per tutti i suoi prodotti, per cui puoi provarla senza rischi.

Detto ciò, ci sono anche delle buone alternative gratuite. Windscribe consente un numero illimitato di connessioni e hide.me ha un design intuitivo, ottimo per gli utenti che fanno torrenting ma non hanno mai usato una VPN. PrivadoVPN assicura velocità piuttosto elevate per il traffico P2P, mentre Hotspot Shield è sicura e ottima per scaricare file di piccole dimensioni.

Le VPN gratuite sono sicure?

No, perché molte VPN gratuite sono prive di funzioni di sicurezza fondamentali, e ciò può essere rischioso per i dati e la privacy degli utenti. Nel corso della mia ricerca, ho scoperto che molte VPN gratuite non usano la crittografia AES a 256 bit, grazie alla quale il traffico Internet è reso indecifrabile da parte di terzi, come il gestore di rete. Inoltre, la maggior parte delle VPN gratuite non è dotata di un kill switch, quindi c’è il serio rischio che i dati possano trapelare sul web in caso di caduta della connessione VPN.

Inoltre, molte VPN gratuite registrano e vendono i dati degli utenti ad aziende pubblicitarie esterne. Il mio consiglio è quello di utilizzare solo una VPN con una politica di no-log rigorosa, che dà la certezza che la società della VPN non memorizzi alcun dato dell’utente.

Per fortuna, tutte le VPN in elenco hanno le funzionalità di sicurezza più diffuse nel settore.

Perché ho bisogno di una VPN per torrent?

Una VPN protegge i dati e la privacy degli utenti che scaricano file utilizzando un sistema di crittografia di livello bancario per filtrare tutto il traffico online (compresi i siti di torrent visitati) e i file scaricati, e nasconde l’indirizzo IP dell’utente affinché gli altri utenti non siano in grado di capire il luogo da cui ci si collega.

Nonostante tutte le VPN gratuite in elenco siano dotate delle funzioni di sicurezza più importanti, la mia VPN per torrent preferita è ExpressVPN, perché è dotata di funzioni di sicurezza avanzate, assicura una velocità di download incredibile e ha applicazioni intuitive per tutti i sistemi operativi più importanti.

Sì, scambiare torrent con una VPN è legale in molti Paesi. Tuttavia, le VPN sono vietate o soggette a restrizioni in alcuni Paesi, tra cui la Cina, la Russia e l’Iran. Altri Paesi, come gli Stati Uniti e il Regno Unito, consentono lo scambio di torrent di pubblico dominio, ma vietano lo scambio di contenuti protetti del diritto d’autore.

Personalmente, consiglio caldamente di verificare le normative vigenti del proprio Paese prima di scambiare torrent, per evitare di incorrere in sanzioni o multe.

Le 5 migliori VPN gratis per torrent – Punteggi finali:

Posizione in classifica
Il nostro punteggio
Migliore offerta
1
9.8
Risparmia 49%
2
7.8
Risparmia
3
7.8
Risparmia 74%
4
7.0
Risparmia
5
7.8
Risparmia 77%
Gli annunci presenti su questo sito sono di società, alcune delle quali partecipate dalla nostra capogruppo, da cui questo sito riceve compensi. Questo fatto influenza la posizione e il modo in cui gli annunci vengono presentati. 
Ulteriori informazioni
Sull'autore
Tyler Cross
Tyler Cross
Scrittore
Aggiornato: 13 febbraio 2024

Sull'autore

Tyler è uno scrittore di SafetyDetectives con la passione per la ricerca di tutto ciò che riguarda la tecnologia e la sicurezza informatica. Prima di entrare a far parte del team di SafetyDetectives, ha lavorato attivamente per oltre cinque anni con prodotti per la sicurezza informatica, tra cui gestori di password, antivirus e VPN, imparando tutto sui loro casi d'uso e sulle loro funzioni. Quando non lavora come "detective della sicurezza", gli piace studiare storia, ricercare opportunità di investimento, scrivere romanzi e giocare a Dungeons and Dragons con gli amici.