Recensioni professionali
Proprietà
Commissioni di affiliazione
Linee guida delle recensioni

Cos’è una VPN e perché è necessaria nel 2023?

Tim Mocan Tim Mocan

Sono ormai molti anni che faccio ricerche e test e utilizzo le reti private virtuali (VPN, Virtual Private Network), ma so che la maggior parte delle persone non ne ha mai sentito parlare, o non ne comprende appieno il funzionamento né perché dovrebbe usarne una.

Sono anche cosciente, purtroppo, di quanto sia difficile trovare una buona guida completa introduttiva alle VPN: molti articoli online, infatti, non forniscono informazioni utili né approfondite al riguardo.

Ho quindi deciso di condividere la mia esperienza con le VPN e di redigere la mia guida completa. Ti aiuterà a capire come funzionano questi servizi, cosa fanno (e cosa no) e come usare una VPN. Inoltre, se vuoi acquistarne una, ti indicherò quelle che considero le migliori VPN sul mercato.

Prova subito ExpressVPN

Come funzionano le VPN?

Le VPN sono applicazioni online che dispongono di server posizionati su tutto il pianeta. Quando ti connetti a un server VPN, tutto il tuo traffico viene criptato, rendendo illeggibili a terzi quali siti web visiti e quali file scarichi. Inoltre, una VPN rimpiazza il tuo vero indirizzo IP con un IP corrispondente alla posizione server a cui ti colleghi: per esempio, connettendoti a un server del Regno Unito, la VPN ti assegnerà un indirizzo IP britannico, facendoti apparire online come se ti trovassi oltremanica.

L’analogia

Immagina che tuo figlio ti voglia chiedere un biscotto, ma sa bene che non glielo darai. Fa quindi in modo che sia un suo amico a chiedertelo, e considerato che tu vuoi far sentire gli ospiti benvenuti, darai certamente il biscotto all’amico di tuo figlio. Tuttavia, questo lo passerà poi a tuo figlio.

Inoltre, per assicurarsi che nessuno lo veda portargli il biscotto, lo metterà in un sacchetto. Tu potrai anche vedere che l’amico si dirige alla stanza di tuo figlio con un sacchetto, ma non sai cosa c’è dentro.

In questa analogia, l’amico di tuo figlio è il server VPN, mentre il sacchetto rappresenta la crittografia dei dati.

La spiegazione tecnica

Una VPN agisce come una specie di intermediario tra l’utente e la sua connessione internet. Quando ti connetti normalmente, ossia senza una VPN, il tuo provider di servizi internet (ISP, Internet Service Provider) ti assegna un indirizzo IP coincidente con la tua posizione fisica (ad esempio la città in cui vivi) e riceve l’indirizzo del sito web che vuoi visitare, quindi ti mette in collegamento con tale pagina online.

Quando ci si connette a una VPN, il processo è leggermente diverso. Resta comunque necessario collegarsi a internet tramite il proprio ISP, che ti assegnerà un indirizzo IP. Stabilendo una connessione VPN, però, riceverai un indirizzo IP che coincide con la posizione del server VPN. La tua richiesta di accesso un sito web verrà ora instradata attraverso il server VPN, con la conseguenza che il sito che visiti vedrà solo l’indirizzo IP assegnatoti dalla VPN, non quello reale.

Inoltre, quando ci si connette a un server VPN, si stabilisce una connessione criptata (spesso chiamata “tunnel VPN”) tra il server VPN e la rete internet: tutte le informazioni che passano attraverso questa connessione cifrata saranno completamente illeggibili, quindi nessuno potrà spiare i tuoi dati di navigazione o quant’altro.

Perché hai bisogno di una VPN

Ecco le principali ragioni per cui una persona dovrebbe voler usare una VPN:

Prova subito ExpressVPN

Sicurezza e privacy

Quando mi collego a un server VPN, i siti web che visito non saranno visibili al mio ISP né ad altri soggetti, come governi o hacker. Io uso sempre a una VPN, sia in casa che quando mi connetto tramite una rete Wi-Fi pubblica, come quelle di bar, aeroporti e hotel. Le reti Wi-Fi pubbliche sono meno sicure della propria rete domestica, poiché più vulnerabili alle azioni di gente malintenzionata che punta a spiarne il traffico.

Ad esempio, proprio l’altro giorno ho usato una VPN per connettermi al Wi-Fi pubblico e gratuito del mio meccanico mentre aspettavo che mi riparasse l’auto. Così facendo, eventuali hacker non hanno potuto vedere il nome utente e la password che ho inserito su un certo sito, né i dati della carta di credito mentre facevo un acquisto online.

Inoltre, una VPN cambia il tuo indirizzo IP, in modo che nessuno possa vedere l’IP reale e sfruttarlo per individuare la tua posizione geografica. L’indirizzo IP non arriva a svelare la posizione geografica esatta, però la città in cui in cui ti trovi. Questo permette agli inserzionisti di tracciare la tua posizione e sottoporti fastidiosi annunci pubblicitari geolocalizzati. Usando una VPN, potrai celare la tua posizione e apparire come se ti trovassi in un altro Paese.

Prova subito ExpressVPN

Streaming

Per poter rendere disponibili contenuti in un determinato Paese, i siti di streaming devono stipulare accordi di licenza con i titolari dei corrispondenti diritti d’autore. Ad esempio, Netflix potrebbe avere la concessione legale di trasmettere una serie televisiva solo in Italia o in Svizzera e non altrove. In tal caso, se viaggi all’estero è probabile che non potrai vedere tale serie.

Tuttavia, con una VPN potrai connetterti a un server del tuo Paese per accedere ai siti di streaming e ai contenuti specifici della tua zona.

Prova subito ExpressVPN

Torrent

L’uso di torrent è legale in gran parte del mondo, però ricade fra le attività illecite scaricare file protetti da diritti d’autore. Per impedire ai propri clienti di utilizzare i siti di torrent per lo scambio P2P (peer-to-peer) di contenuti protetti da copyright, gli ISP possono bloccare i siti di torrent, rallentare le connessioni P2P o inviare comunicazioni scritte di avvertenza.

Puoi evitare tutte queste misure e scaricare tutto ciò che vuoi utilizzando una buona VPN per torrent. Una VPN cripta il tuo traffico online e impedisce al tuo ISP di vedere che stai visitando un sito di torrent.

Io e il mio team non approviamo certamente l’uso di una VPN per scaricare illegalmente file protetti da copyright. Raccomandiamo vivamente di evitare lo scambio via torrent di contenuti protetti da diritti d’autore e di verificare sempre quali siano le leggi locali, in modo da usare torrent in maniera sicura.

Prova subito ExpressVPN

Gaming

Non si può garantire che una VPN ridurrà sempre e comunque il ping della tua connessione, ma a me succede molto spesso se uso ExpressVPN, la mia VPN preferita per il gioco online nel 2023. Nei miei test di velocità su server di più di 10 Paesi, il mio ping è sempre calato da 160-170 ms a 80-111 ms mentre giocavo a Dota 2 e Counter-Strike: Global Offensive. Ho quindi potuto godermi sessioni di gioco più stabili e prive di lag grazie alla mia connessione VPN.

Inoltre, una VPN aiuta a proteggersi dagli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service), che inondano la tua rete di traffico indesiderato finché non cade, per metterti offline. Inoltre, nel caso venissi bannato o anche solo sospeso da un videogioco, di solito ciò che viene bloccato è il tuo indirizzo IP, non il tuo account. Pertanto, potresti aggirare il divieto semplicemente cambiando il tuo IP con una VPN e riprendere a giocare.

Prova subito ExpressVPN

Firewall e censura

Paesi come Cina, Russia e Indonesia usano sofisticati firewall per limitare l’accesso a piattaforme di social media, siti di notizie e altri portali online. La buona notizia è che esistono alcune VPN dotate di strumenti di offuscamento per eludere la censura governativa, permettendoti così di accedere a praticamente qualsiasi sito web desideri. L’offuscamento serve anche ad aggirare i firewall di università e posti di lavoro.

Prova subito ExpressVPN

Strozzatura della larghezza di banda

Senza una VPN, il tuo ISP potrà vedere quali siti visiti e quanto traffico dati vi generi. Se utilizzi troppi dati, il tuo provider potrebbe applicare una cosiddetta “strozzatura” della larghezza di banda che hai normalmente a disposizione, limitando di conseguenza la velocità della tua connessione e, quindi, il tuo consumo di dati. Ad esempio, se il tuo ISP vede che ti stai sparando una maratona di Netflix durante tutto il weekend, potrebbe iniziare a rallentare la tua connessione verso tale sito.

Tuttavia, se usi una VPN, il tuo ISP non potrà vedere a quale sito web stai accedendo. Continuerà a vedere la quantità di dati utilizzata, ma senza sapere su quali siti, dunque non sarà in grado di limitare la tua connessione.

Prova subito ExpressVPN

Cosa non può fare una VPN

Pur essendo certamente ottimi strumenti per proteggere i tuoi dati e la tua privacy, come ogni cosa anche le VPN hanno i loro limiti. Ecco cosa non è in grado di fare un servizio di VPN:

Proteggere il tuo dispositivo dai malware

Le VPN non sono in grado di rilevare e rimuovere malware. Se per sbaglio scarichi un file dannoso, una VPN non potrà impedirgli di infettare il tuo dispositivo e rubarti dati come password, numeri di carta di credito, foto e altre informazioni sensibili.

Alcune VPN, come ExpressVPN, Private Internet Access e ProtonVPN, integrano un blocco anti-malware come parte della loro funzionalità ad-blocker. Tuttavia, un blocco anti-malware solamente evita che tu possa collegarti a siti loschi che possono pullulare di minacce, ma non impedisce che il malware acceda al tuo dispositivo.

Per proteggersi completamente dalle minacce malware, consiglio vivamente di installare un buon software antivirusSul mercato esistono molti antivirus di alta qualità, ma il mio preferito è Norton: ha un sistema di scansione anti-malware che ha ottenuto il punteggio massimo nei nostri test, oltre a includere altre eccellenti funzionalità, come la protezione anti-phishing, un firewall, il monitoraggio del dark web, la protezione della webcam, un password manager e persino una VPN (Norton Secure VPN).

Prova subito Norton

Renderti al 100% anonimo online

Una VPN cripta il tuo traffico internet e cambia il tuo indirizzo IP per fornire un maggior livello di protezione e privacy, però non è possibile per una VPN renderti completamente anonimo, per i seguenti motivi:

  • Quando si effettuano acquisti online, i venditori e processori di pagamento raccolgono i dati dell’utente.
  • I siti web utilizzano il fingerprinting del browser (un metodo per tracciare i visitatori) per raccogliere informazioni specifiche sul dispositivo dell’utente, come la lingua, la versione del sistema operativo, la risoluzione dello schermo, il fuso orario e altre informazioni.
  • Le connessioni VPN e il traffico internet passano attraverso la rete dell’ISP.
  • Se si utilizzano i social media, queste piattaforme saranno in grado di accedere a informazioni personali come e-mail, nome e numero di telefono.

Impedire ai siti di utilizzare i cookie

I cookie sono piccoli file di testo che si scaricano sul tuo dispositivo quando visiti un sito web e accetti la sua politica sui cookie. Hanno diverse finalità, come il login automatico degli utenti al proprio account sul sito web o la memorizzazione delle loro preferenze, ad esempio la lingua selezionata. Tuttavia, i siti possono utilizzare i cookie anche per tracciare il comportamento online dell’utente e cedere le informazioni raccolte agli inserzionisti pubblicitari.

Le VPN non possono proteggerti dai cookie perché non sono progettate per intercettare e memorizzare i tuoi cookie sui loro server. Per sbarazzarti dei cookie, dovrai cancellare frequentemente la cache e i cookie del tuo browser, oppure navigare con la modalità incognito/privata o installare estensioni che blocchino i cookie.

Eludere i blocchi totali di internet

Una VPN funziona se la rete internet è attiva, quindi non è in grado di aggirare le deliberate interruzioni delle comunicazioni che si verificano talvolta nei Paesi più restrittivi, in occasione ad esempio di proteste violente o interventi militari.

Ho letto spesso online che è possibile usare una VPN per bypassare le interruzioni di internet, ma purtroppo non è così: senza accesso a internet, l’uso di una VPN non è tecnicamente possibile.

Impedire al tuo ISP di vedere il tuo indirizzo IP reale

Una VPN può impedire a siti web, governi e hacker di vedere il tuo vero indirizzo IP, ma non può certamente occultarlo al tuo provider di servizi internet. La connessione VPN avviene attraverso la rete a cui ti dà accesso l’ISP che hai scelto, che vedrà sempre la tua connessione.

Per fare chiarezza, ecco cosa vede il tuo ISP quando usi una VPN:

  • Il tuo indirizzo IP reale.
  • L’indirizzo IP del server VPN a cui ti colleghi.
  • La quantità di dati utilizzata mentre sei connesso al server VPN.
  • La porta utilizzata dalla connessione VPN.
  • La data e l’ora in cui ti colleghi al server VPN.

La buona notizia è che nessuna di queste informazioni permette all’ISP di violare la tua privacy vedendo quali siti visiti.

Criptare ciò che fai su altri siti

Le VPN criptano la connessione a un sito web, ma non ciò che fai su tali siti. Il proprietario del sito web sarà comunque in grado di vedere cosa vi digiti, carichi o scarichi. Ad esempio, una VPN non può impedire a Facebook di vedere una foto che hai caricato, così come a Twitter di leggere un tuo tweet.

Cosa sono i client VPN?

Un client VPN (o anche “app VPN”) è un software installabile sul proprio dispositivo per connettersi a un server VPN. Un client VPN comunica con un server VPN per stabilire una connessione VPN protetta da crittografia.

La maggioranza delle migliori VPN fornisce client VPN molto intuitivi e facili da installare su sistemi iOS, Android, Windows, macOS e Linux. Ad esempio, ecco come si presenta l’applicazione Windows di ExpressVPN:

Cosa sono i client VPN?

Come impostare una VPN in 3 semplici passi

  1. Abbonati a un buon servizio di VPN. La mia scelta migliore è ExpressVPN perché offre funzioni di sicurezza di alto livello, le maggiori velocità sul mercato, un eccellente supporto per lo streaming e le connessioni P2P, applicazioni facili da usare e 3,000+ server in più di 90 Paesi.
  2. Scarica e installa l’app VPN. Il processo di installazione non dovrebbe richiedere più di un paio di minuti (basta seguire la procedura guidata).
  3. Apri l’app e collegati a un server VPN. Ora il tuo traffico dati è criptato e puoi iniziare a navigare online in modo sicuro.

Prova subito ExpressVPN

Cosa sono i server VPN?

Un server VPN è un computer configurato per l’esecuzione di un software VPN. Un server VPN fa quanto segue:

  • Cripta il traffico – Si crea una connessione cifrata (o tunnel) tra il client/app VPN e il server VPN, in modo che tutti i tuoi dati vengano protetti con crittografia, ad esempio i siti web che visiti.
  • Cambia il tuo indirizzo IP – Quando ti colleghi a un server VPN, questo ti assegna un indirizzo IP corrispondente alla posizione del server VPN. Tutti i siti che visiterai mentre sei connesso alla VPN vedranno soltanto l’IP del server VPN e non il tuo indirizzo IP reale.

Prova subito ExpressVPN

Cos’è la crittografia?

Con crittografia si intende un metodo per convertire i dati da un formato leggibile a uno non leggibile. Ad esempio, se accedi a Facebook mentre sei connesso a una VPN, il tuo ISP non vedrà che stai visitando facebook.com, bensì un’incomprensibile stringa di lettere e numeri come “HFUh3245KFh894”. Il processo di crittografia del traffico internet eseguito dalla VPN rende pressoché impossibile che qualcuno possa metterci naso.

Per criptare e decriptare il traffico degli utenti, le VPN utilizzano chiavi crittografiche, ossia stringhe di bit (la più piccola unità di dati in un computer) generate in modo casuale e a cui hanno accesso solo il client e il server VPN.

Per eseguire i processi di criptaggio e decriptaggio, la VPN si basa anche su algoritmi di cifratura. Ne esistono di molti tipi, ma gran parte delle migliori VPN usa l’Advanced Encryption Standard (AES), ChaCha20 o entrambe le tecnologie.

Prova subito ExpressVPN

Cosa sono i protocolli VPN?

Un protocollo VPN è un insieme di regole che determina come viene stabilita una connessione protetta tra il client VPN e il server VPN. Ecco un elenco di tutti i protocolli VPN disponibili:

  • OpenVPN – Ben noto protocollo open source che offre potente sicurezza e buone velocità.
  • WireGuard – Moderno protocollo open source che è sicuro quanto OpenVPN ma anche molto più veloce.
  • IKEv2/IPSec – Protocollo sicuro, veloce e in grado di resistere ai cambi di rete, se ad esempio passi dai dati mobili al Wi-Fi.
  • SoftEther – Protocollo open source rapido e sicuro, ma solo poche VPN vi danno accesso poiché difficile da integrare nei loro servizi.
  • SSTP – Protocollo sicuro ma evitato da molte VPN perché non è disponibile in maniera nativa per iOS e macOS.
  • L2TP/IPSec – Offre una discreta sicurezza e buone velocità, ma molte VPN di alto livello non lo utilizzano perché si dice sia stato compromesso dalle agenzie governative.
  • PPTP – Offre velocità molto elevate, ma con una crittografia molto debole, quindi i migliori provider di VPN non supportano questo protocollo.

Alcuni provider hanno persino sviluppato protocolli proprietari estremamente sicuri e veloci, come ad esempio ExpressVPN con Lightway e Hotspot Shield con Hydra.

Prova subito ExpressVPN

Le VPN rallentano la velocità?

L’uso di una VPN diminuirà sempre almeno un po’ la velocità della tua connessione. Ecco perché:

  • Crittografia. Le VPN aggiungono uno strato di crittografia alla connessione e il processo per criptare e decriptare i dati incrementa il tempo necessario per instradare il traffico verso la sua destinazione.
  • Instradamento del traffico attraverso un server VPN. Invece di contattare direttamente la rete internet, il tuo traffico passa prima attraverso un server VPN. Maggiore è la distanza tra l’utente e il server VPN, maggiore sarà il tempo necessario per la comunicazione tra il dispositivo e tale server.

Tuttavia, le migliori VPN sul mercato minimizzano la perdita di velocità, rendendola a malapena percettibile. Nei nostri test, ExpressVPN ha dimostrato di essere la VPN più veloce del 2023.

Prova subito ExpressVPN

Come migliorare la velocità di una VPN

Ecco alcuni stratagemmi per superare i percettibili rallentamenti che possono verificarsi anche con una VPN rapida:

  • Usare la funzione di connessione rapida. La maggioranza delle migliori VPN è dotata di questa funzionalità che ti collega automaticamente al server più veloce in base alla tua posizione.
  • Collegarsi manualmente a un server nelle vicinanze. Se non è disponibile una funzione di connessione rapida, il consiglio è connettersi manualmente a un server del Paese in cui ti trovi. In assenza di server locali, collegati a un server in un Paese limitrofo.
  • Selezionare un protocollo VPN veloce. Molte VPN usano OpenVPN come protocollo predefinito, ma in tal caso consiglio di optare per WireGuard o IKEv2/IPSec, entrambi più veloci di OpenVPN.
  • Usare lo split tunneling (se disponibile). Questa funzione consente di scegliere per quali applicazioni e siti web utilizzare la VPN e quali mantenere invece sulla rete locale. Dovendo instradare una mole di traffico minore, la VPN aumenterà la sua velocità. Ad esempio, se vuoi usare la VPN solo per il file sharing via torrent, puoi attivare lo split tunneling per incanalare attraverso la VPN solo il traffico P2P.
  • Non utilizzare il Wi-Fi. Con queste connessioni, la potenza del segnale del router Wi-Fi incide molto sulle prestazioni. Se il segnale è debole, i rallentamenti saranno evidenti. La cosa migliore è usare una connessione via cavo (detta anche connessione ethernet), che nel mio caso migliora sempre del 40-60% le prestazioni della VPN.
  • Chiudere le applicazioni in background. Anche quando non sono in uso, ma comunque in attività, le applicazioni e i programmi con collegamento web possono gravare sul consumo della larghezza di banda e di conseguenza rallentare la velocità della tua VPN. Se ad esempio utilizzi una VPN solo per lo streaming, perché non chiudere i social media e le app di gioco?

Prova subito ExpressVPN

Cos’è e perché è importante che la VPN segua una politica di no-log?

Una politica di no-log garantisce che la VPN non raccoglierà dati relativi al tuo indirizzo IP e il tuo traffico online. In tal modo, se il governo richiedesse i dati di un utente, la VPN non ne avrebbe alcuna registrazione.

Tutte le migliori VPN del 2023 adottano una rigorosa politica di no-log, con un’informativa che espone in dettaglio tutti i dati che la VPN raccoglie e quali no.

Prova subito ExpressVPN

Una VPN è sinonimo di privacy online?

Una VPN protegge la tua privacy online nascondendo il tuo traffico e impedendo a chiunque di tracciare il tuo indirizzo IP. Tuttavia, per tutelare effettivamente la tua privacy online, una VPN deve seguire una politica di no-log.

La maggior parte delle VPN dichiara di adottare una politica di no-log, ma ciò che distingue un servizio dall’altro è se tale politica sia stata o meno verificata da enti terzi e indipendenti.

Se prendiamo i casi di ExpressVPN, ProtonVPN, TunnelBear e VyprVPN, possiamo riscontrare come ciascuno di questi servizi sia stato sottoposto a processi di audit indipendenti di società di sicurezza esterne. CyberGhost VPN, Private Internet Access e ProtonVPN, invece, pubblicano regolarmente report di trasparenza dove espongono ogni richiesta di dati degli utenti ricevuta da agenzie governative e forze dell’ordine, dimostrando come non abbiano mai avuto dati da consegnare alle autorità. Inoltre, l’efficacia della politica di no-log di Private Internet Access è stata comprovata in diversi procedimenti giudiziari negli Stati Uniti, così come quella di ExpressVPN, quando le autorità turche hanno sequestrato uno dei suoi server facendo un buco nell’acqua: non vi era alcun dato degli utenti.

Prova subito ExpressVPN

Come sapere se la VPN funziona?

Come sapere se la VPN funziona?

Il modo migliore per verificare se una VPN funziona davvero è eseguire un test di tenuta contro perdite di dati (o leak test), che verifica se risulti esposto solo l’indirizzo IP della VPN, senza alcuna traccia del tuo IP reale. Ecco i 5 passaggi semplici e rapidi per eseguire un test di tenuta di una VPN:

  • Passo 1. Accedi a ipleak.net senza la connessione VPN attivata.
  • Passo 2. Cattura uno screenshot dei risultati, che mostreranno l’indirizzo IP e i DNS reali della tua connessione internet.
  • Passo 3. Lancia l’app VPN e collegati a un server VPN.
  • Passo 4. Accedi di nuovo a ipleak.net.
  • Passo 5. Confronta i risultati ottenuti prima e dopo esserti connesso alla VPN. Se gli ultimi risultati ottenuti non mostrano gli indirizzi IP né i DNS reali, significa che la VPN è efficace.

Se invece i risultati dei test di tenuta mostrano il tuo IP e i DNS reali, allora la tua VPN non sta funzionando a dovere, esponendo i tuoi dati online. In tal caso, consiglio vivamente di non utilizzare più tale VPN e affidarsi a un servizio dotato di una solida protezione contro perdite dati. Personalmente sceglierei ExpressVPN, poiché offre una protezione completa contro le perdite di DNS, IPv6 e WebRTC. Ho eseguito diversi test di tenuta mentre ero connesso ai suoi server di oltre 20 Paesi, senza mai rilevare alcuna perdita di dati.

Prova subito ExpressVPN

È illegale usare una VPN?

L’uso di una VPN è legale nella maggior parte dei Paesi, ricadendo ovviamente nell’illecito quando lo scopo è svolgere attività criminali. Tuttavia, Paesi restrittivi come Cina, Iran e Arabia Saudita hanno vietato le VPN e si possono affrontare conseguenze giudiziarie per il solo fatto di aver usato questi servizi.

Per assicurarti di usare una VPN senza rischi, consigliamo caldamente di condurre le dovute ricerche sulla normativa del Paese in cui ti trovi o che intendi visitare.

Le migliori VPN del 2023

Breve riepilogo delle migliori VPN del 2023:

  • 🥇1. ExpressVPN – La migliore VPN del 2023 sotto ogni aspetto.
  • 🥈2. Private Internet Access – Ottima VPN per l’uso di torrent.
  • 🥉3. ProtonVPN – Buona VPN con sicurezza del massimo livello.
  • 4. NordVPN — Affidabile con un’ottima sicurezza e un’elevata velocità su tutti i server.
  • 5. Surfshark — Ottima per le famiglie numerose (con piani economici).

🥇1. ExpressVPN – La migliore VPN del 2023

Le migliori VPN del 2023

ExpressVPN è la mia VPN preferita, perché è dotata di funzioni di sicurezza e privacy del massimo livello, fornisce le velocità più elevate del settore, offre eccellente supporto per attività di streaming e torrent ed è anche estremamente facile da usare.

Oltre a una rigorosa politica di no-log che ha superato vari audit di sicurezza indipendenti, ExpressVPN offre le seguenti caratteristiche:

  • Server di sola RAM – Tutti i server di ExpressVPN funzionano solamente sulla memoria RAM, quindi non memorizzano dati sul disco fisso e ad ogni riavvio viene tutto cancellato, garantendo che non vi resti traccia dell’attività online degli utenti.
  • Perfect forward secrecy – ExpressVPN cambia la chiave crittografica per ogni sessione VPN, in modo da impedire ai cybercriminali di compromettere le chiavi passate o future per spiare il tuo traffico.
  • Threat Manager – Funzionalità che limita la quantità di dati condivisi dal tuo dispositivo con i tracker pubblicitari e blocca le connessioni a siti dannosi.

ExpressVPN è la migliore VPN per lo streaming e l’uso di torrent. Funziona con oltre 65 servizi di streaming, tanto con i più popolari a livello internazionale quanto con piattaforme locali come RaiPlay. Nei test mi ha dato accesso a Netflix, Disney+, HBO Max, Amazon Prime e altri fra i migliori siti di streaming. Mi piace anche che ExpressVPN consenta il traffico P2P su tutti i server della sua rete e che funzioni con i più diffusi client torrent, inclusi Vuze, qBittorrent e uTorrent.

ExpressVPN dispone di 3,000+ server in più di 90 Paesi (Italia e Svizzera incluse), agevolando così la connessione a server vicini per ottenere velocità elevate. Offre anche un test di velocità integrato per aiutarti a individuare i server più rapidi in base alla tua posizione. Come funzionalità aggiuntive, ExpressVPN fornisce anche lo split tunneling su Android, Windows e Mac, oltre a Express Keys, un password manager di decente livello.

ExpressVPN offre app ben adatte ai principianti, per sistemi iOS, Android, Windows, macOS (tutte disponibili in italiano), Linux e smart TV. È inoltre una delle pochissime VPN a fornire un’app per router.

I piani di ExpressVPN partono da US$ 6,67 / al mese e includono 5 connessioni simultanee: è una delle VPN più care, ma ti compensa con una qualità eccellente. Tutti i piani di ExpressVPN sono coperti da una garanzia di rimborso fino a 30 giorni dall’acquisto.

Ottieni subito ExpressVPN

Leggi la nostra recensione completa di ExpressVPN

🥈2. Private Internet Access – VPN ottimale e sicura per torrent

Le migliori VPN del 2023

Private Internet Access (PIA) fornisce un’eccellente livello di privacy, funziona con tutti i principali siti di streaming ed è davvero ottima per l’uso di torrent. Supporta il traffico P2P su tutti i suoi server e include il port forwarding, che consente di connettersi a più peer per aumentare la velocità di scambio. Ogni volta che attivo il port forwarding, la velocità della connessione P2P aumenta di circa il 10-15%.

La rigorosa politica di no-log di PIA non è stata sottoposta ad audit come quella di ExpressVPN, però la sua efficacia è stata comprovata più volte in casi giudiziari. Inoltre, tutte le app di PIA sono open source, quindi chiunque potrebbe procedere a una revisione del codice per individuare eventuali falle di sicurezza.

PIA utilizza server basati sulla sola memoria RAM e dislocati in più di 80 Paesi (tra cui Italia e Svizzera), oltre a essere dotata di perfect forward secrecy e protezione completa contro perdite di dati. Ti dà anche accesso a Identity Guard, funzione che ti avvisa se le tue informazioni personali (ad esempio il tuo indirizzo e-mail) risultassero compromesse in una violazione di dati.

PIA integra anche uno split tunneling che, oltre al traffico associato ad app specifiche, permette di impostarne una separazione anche in base agli indirizzi IP (ExpressVPN permette di indicare solo le applicazioni). Include anche PIA MACE, il miglior blocco di annunci, tracker e malware offerto da una VPN: rimuove sempre ogni pubblicità, migliorando la rapidità di caricamento delle pagine web.

PIA non ha mostrato di essere veloce quanto ExpressVPN nei miei test, ma mi ha comunque fornito prestazioni ottimali per ogni attività online. Dispone di applicazioni user-friendly e in italiano per tutte le principali piattaforme. Delle sue app mi piace in particolare che includono spiegazioni utili per quasi tutte le funzioni e impostazioni.

Private Internet Access permette fino a 10 connessioni simultanee e propone piani dai prezzi accessibili, a partire da US$ 2,19 / al mese. Inoltre, ogni acquisto è coperto da una garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati.

Ottieni subito Private Internet Access

Leggi la nostra recensione completa di Private Internet Access

🥉3. ProtonVPN – Buona VPN per sicurezza e privacy di alto livello

Le migliori VPN del 2023

ProtonVPN è estremamente sicura, grazie alla perfect forward secrecy, alla protezione completa contro perdite di dati e alla crittografia di tipo full-disk, che mantiene completamente illeggibili tutti i dati presenti sul disco fisso dei suoi server. Ho apprezzato molto anche NetShield, funzione per il blocco di malware, annunci e tracker.

Inoltre, la politica di no-log di ProtonVPN è stata verificata con processi di audit indipendenti e il provider emette report di trasparenza. Tutte le sue app sono open source e anch’esse sono state sottoposte ad audit (dove si sono riscontrati problemi soltanto minori, che ProtonVPN ha prontamente risolto). Inoltre, le sue app per Windows, Android, Mac e iOS sono disponibili in italiano.

Apprezzo molto anche l’architettura dei server Secure Core di ProtonVPN, che inviano il traffico attraverso due server VPN invece di uno solo, fornendo così un ulteriore strato di crittografia.

ProtonVPN dispone di 1,900+ server in più di 60 Paesi (Italia inclusa): quelli vicini alla propria posizione forniscono velocità davvero elevate, mentre a volte ho riscontrato rallentamenti evidenti sui server lontani. Fortunatamente ProtonVPN integra la funzione VPN Accelerator, che applica tecnologie di miglioramento delle performance per ottimizzare la velocità della VPN. Ciò nonostante, nei miei test non ha raggiunto velocità pari a quelle di ExpressVPN e Private Internet Access.

ProtonVPN è efficace con tutti i principali servizi di streaming, inclusi Netflix (catalogo americano e non solo) e Disney+. Offre anche un buon supporto per torrent, poiché dispone di port forwarding e consente il traffico P2P su server di oltre 16 Paesi. Anche Private Internet Access ha il port forwarding, però offre la maggiore comodità di supportare le connessioni P2P su tutta la sua rete.

ProtonVPN offre il miglior piano gratuito disponibile, perché fornisce un consumo di dati illimitato. Tuttavia, effettuando l’upgrade al piano Plus di ProtonVPN (a partire da US$ 3,99 / al mese), otterrai anche fino a 10 connessioni simultanee, il supporto per le attività di streaming e torrent, i server Secure Core, NetShield e tanto altro. Ogni acquisto di ProtonVPN è coperto da 30 giorni di garanzia con rimborso proporzionale al periodo rimanente.

Ottieni subito ProtonVPN

Leggi la nostra recensione completa di ProtonVPN

4. NordVPN — Affidabile con ottime funzioni di sicurezza e velocità elevate

Le migliori VPN del 2023

NordVPN offre l’accesso a molteplici funzioni di sicurezza che mantengono i tuoi dati online al sicuro, come la funzionalità Threat Protection che è uno dei migliori ad blocker per VPN sul mercato ed elimina anche gli annunci dannosi oltre a bloccare le connessioni a siti sospetti e a proteggere il tuo dispositivo dai download infetti da malware. Ancora meglio, la funzione Thread Protection rimane attiva anche se non sei connesso a un server VPN, cosa davvero conveniente.

Inoltre, c’è la funzionalità Dark Web Monitor, che scansiona il dark web e ti avvisa se il login associato al tuo account NordVPN è stato compromesso. Sono soddisfatto di questo servizio, perché è una tra le poche VPN sul mercato a disporre di una funzione di monitoraggio del dark web.

Oltre a ciò, NordVPN è dotata di altre funzioni di sicurezza di primo livello: è dotata di offuscamento e di doppi server VPN, che aggiungono un ulteriore livello di crittografia. Inoltre, la VPN ha un proprio protocollo chiamato NordLynx, progettato per garantire una sicurezza solida e una velocità davvero elevata.

NordVPN dispone anche di funzioni di sicurezza avanzate, tra cui la protezione completa dalle perdite, server che lavorano esclusivamente su memoria RAM e la perfect forward secrecy. La sua rigorosa politica “no-log” è stata sottoposta a verifiche indipendenti ed è stata anche comprovata quando uno dei data center che ospitava uno dei suoi server ha subìto una violazione dei dati e nessun dato degli utenti è stato compromesso.

Il servizio è ottimo anche per lo streaming e l’uso di torrent: funziona con diverse piattaforme di streaming popolari come Netflix e BBC iPlayer e dispone di oltre 4.500 server P2P. Offre inoltre delle ottime velocità per guardare contenuti in streaming, scaricare torrent e per altre attività online su tutti i suoi server.

Penso anche che NordVPN sia una buona VPN per il gaming grazie alla sua funzione Meshnet, che ti permette di collegare fino a 60 dispositivi tramite connessioni VPN crittografate: in questo modo potrai ospitare LAN party in tutta sicurezza.

Per di più, questa VPN ha tantissimi altri vantaggi: ha più di 5.000 server in oltre 55 Paesi (inclusa l’Italia), è dotata di split tunneling e dispone di app molto intuitive per tutte le principali piattaforme.

NordVPN offre piani economici che partono da US$ 2,99 / al mese. Tutti gli acquisti sono coperti da una garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni priva di rischi.

Ottieni subito NordVPN

Leggi la nostra recensione completa di NordVPN

5. Surfshark — Ottima VPN per famiglie numerose e molto conveniente

Le migliori VPN del 2023

Surfshark permette connessioni illimitate, il che significa che potrai usarla su tutti i dispositivi che vorrai: è un’ottima opzione se tutti i membri della tua famiglia hanno bisogno di una buona VPN. Sono lieto di notare questa caratteristica, perché sono poche le VPN che supportano connessioni illimitate.

È dotata di ottime funzioni di sicurezza tra cui CleanWeb, che è uno dei migliori ad blocker per VPN in circolazione. Offre inoltre l’offuscamento, la doppia connessione VPN per una maggiore sicurezza e la funzione IP Rotator, che sostituisce regolarmente il tuo indirizzo IP per rendere più difficile a chiunque rintracciare la tua posizione. Il servizio dispone anche di funzioni di sicurezza avanzate, come i server che lavorano esclusivamente su memoria RAM e la perfect forward secrecy, ma è privo di una protezione completa contro le perdite (nei miei test non ho comunque mai riscontrato alcuna perdita).

Potrai inoltre contare su un ottimo supporto per lo streaming perché la VPN può accedere ai siti più importanti come Netflix, HBO Max e BBC iPlayer, anche se non può accedere a Disney+. Supporta anche i download P2P su tutti i suoi server.

Ci sono più di 3.200 server in più di 90 Paesi (Italia inclusa), perciò troverai semplice usare i server vicini per ottenere velocità elevate. A proposito di velocità, il servizio fornisce connessioni veloci sulla maggior parte dei server, ma ho riscontrato rallentamenti significativi su server molto distanti.

Surfshark è anche una delle VPN più convenienti sul mercato, con piani a partire da US$ 2,30 / al mese: è una buona scelta se hai un budget limitato. Tutti i piani prevedono una garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni.

Ottieni subito Surfshark

Leggi la nostra recensione completa di Surfshark

Confronto fra le migliori VPN del 2023

VPN Prezzo di partenza Rete di server Efficacia con Netflix App Piano gratuito Garanzia di rimborso
🥇1. ExpressVPN US$ 6,67 / al mese 3,000+ server in 90+ Paesi iOS, Android, Windows, macOS, Linux, Fire TV, Android TV e router 30 giorni
🥈2. Private Internet Access US$ 2,19 / al mese Server in 80+ Paesi iOS, Android, Windows, macOS, Linux, Fire TV e Android TV 30 giorni
🥉3. ProtonVPN US$ 3,99 / al mese 1,900+ server in 60+ Paesi iOS, Android, Windows, macOS, Linux, Fire TV e Android TV 30 giorni (proporzionale)
4. NordVPN US$ 2,99 / al mese Più di 5,400+ server in oltre 55 Paesi iOS, Android, macOS, Windows, Linux, Android TV, Fire TV, Chromebook, router 30 giorni
5. Surfshark US$ 2,30 / al mese Più di 3,200+ server in oltre 100 Paesi iOS, Android, Windows, macOS, Linux, Android TV, Fire TV, router 30 giorni

Come scegliere la migliore VPN per i tuoi dispositivi

  • Solida sicurezza. Consiglio caldamente di scegliere una VPN che abbia le funzioni di sicurezza standard di settore, come la crittografia AES a 256 bit, un kill switch (per disabilitare l’accesso a internet in caso di disconnessione della VPN, per evitare l’esposizione di dati), una politica di no-log e la protezione contro le perdite di DNS, IPv6 o WebRTC.
  • Supporto per streaming e torrent. Una buona VPN funziona con i più noti siti di streaming, come Netflix, Disney+ e BBC iPlayer. Inoltre, tutte le VPN che consiglio supportano il traffico P2P.
  • Grande rete di server. Suggerisco solo VPN che offrano server ben distribuiti su gran parte del pianeta. Questo rende più probabile disporre di server vicini e non sovraffollati, in modo da godere di connessioni VPN veloci. Ad esempio, ExpressVPN ha 3,000+ server in oltre 90 Paesi.
  • Velocità elevate. Tutte le VPN rallenteranno un po’ la velocità della tua connessione di base, per via del processo di criptaggio e decriptaggio del traffico dati e anche in base alla distanza tra il dispositivo e il server VPN. Tuttavia, le VPN elencate in questo articolo mi hanno sempre fornito velocità elevate, a un livello adatto alle attività di navigazione, streaming, uso di torrent e gioco online.
  • Supporto multipiattaforma. Le migliori VPN forniscono app native per tutti i principali sistemi operativi, in particolare iOS, Android, Windows, macOS e Linux. ExpressVPN offre anche app dedicate per Android TV, Amazon Fire Stick e router.
  • Usabilità. Tutte le app delle VPN che consiglio sono facili da installare e hanno interfacce intuitive, con indicazioni utili per comprendere ogni funzionalità e impostazione.
  • Assistenza clienti. In caso di problemi, ExpressVPN, Private Internet Access e ProtonVPN ti daranno accesso a piattaforme di assistenza clienti ben fornite di FAQ, tutorial e guide alla risoluzione di problemi, oltre al contatto tramite e-mail e live chat 24/7.
  • Rapporto qualità-prezzo. Le migliori VPN consentono molteplici connessioni simultanee (Private Internet Access e ProtonVPN permettono fino a 10 dispositivi connessi), integrano funzioni extra come split tunneling e ad-blocker, propongono piani dai prezzi accessibili e oltretutto coperti da una garanzia soddisfatti o rimborsati.

Domande frequenti

A cosa serve una VPN?

Si può usare una VPN per tanti diversi motivi, tra cui:  

Qual è la migliore VPN?

ExpressVPN è la migliore VPN del 2023: ha 3,000+ server in più di 90 Paesi, offre funzioni di sicurezza e privacy del massimo livello, è efficace con tutti i principali siti di streaming (tra cui Netflix USA e tanti altri cataloghi, Disney+ e BBC iPlayer), fornisce app intuitive per tutte le piattaforme e una garanzia soddisfatti o rimborsati fino a 30 giorni con ogni acquisto.

Esistono comunque altre VPN di buona qualità: ad esempio, Private Internet Access è davvero ottima per torrent, mentre ProtonVPN integra funzioni del massimo livello per la sicurezza e la privacy.

Le VPN funzionano con Netflix?

Sì, è possibile usare una VPN per accedere a Netflix. Tuttavia, è bene ricordare che non tutte le VPN sono efficaci con Netflix, perché di frequente il ben noto sito di streaming rileva e blocca le connessioni VPN. Se stai cercando la VPN ideale per Netflix, per me è ExpressVPN: dà accesso ai cataloghi di oltre 10 Paesi, offre le velocità più elevate del mercato ed è molto facile da usare.

Quanto costa una VPN?

In media una VPN costa tra gli 8 e i 13 euro al mese, ma la maggior parte dei provider propone piani a lungo termine che portano a ottimi risparmi. Ad esempio, il piano più esteso di ExpressVPN parte da US$ 6,67 / al mese e in questo periodo aggiunge pure 3 mesi gratis.

Se cerchi una VPN low cost ma eccellente, puoi dare una chance a Private Internet Access, un ottimo servizio con prezzi a partire da US$ 2,19 / al mese.

Esistono VPN gratis?

Sì, ma in genere consiglio di starvi il più possibile alla larga: la maggior parte delle VPN gratis è carente dal punto di vista della sicurezza (mancano il kill switch o persino la politica di no-log), non funziona con i siti di streaming, limita la quantità di dati utilizzabili, offre velocità molto basse e app buggate.

Detto questo, se resti dell’idea di usare una VPN gratuita, ti consiglio optare per ProtonVPN, la migliore VPN gratis in circolazione. La versione gratuita di ProtonVPN fornisce dati illimitati, solida sicurezza e buone velocità, però ti limita a un singolo dispositivo connesso e all’uso di server di 3 Paesi soltanto (Stati Uniti, Giappone e Paesi Bassi), oltre a non funzionare per lo streaming e l’uso di torrent.

Per ottenere un valore significativamente maggiore, consiglio vivamente di affidarsi a una VPN premium dai prezzi accessibili, come ExpressVPN o uno dei piani a pagamento di ProtonVPN.

Si può usare una VPN su più dispositivi?

Sì, in media i servizi di VPN offrono fra 5 e 7 connessioni simultanee. ExpressVPN ne consente 5, mentre Private Internet Access e ProtonVPN arrivano fino a 10 dispositivi connessi in contemporanea.

Se hai tanti dispositivi o una famiglia numerosa, sappi che ci sono anche VPN che non pongono limiti alle connessioni simultanee, ad esempio IPVanish.

Le VPN funzionano su tutte le piattaforme?

Sì, la maggior parte delle VPN fornisce applicazioni dedicate per tutti i principali sistemi operativi, inclusi iOS, Android, Windows, macOS e Linux. Molti principali provider mettono a disposizione anche app per i dispositivi Fire TV e Android TV.

Inoltre, è possibile usare una VPN su dispositivi che non ne supportano un’app nativa, come le console di gioco o alcune smart TV. Basta installare la VPN sul router: in questo caso, gran parte delle VPN richiede una complicata configurazione manuale, mentre ExpressVPN offre un’applicazione per router facile da impostare.

Qual è la differenza tra una VPN e un proxy?

Una VPN è un servizio online che cripta il tuo traffico e cambia il tuo indirizzo IP. Un proxy, invece, è un servizio che cambia l’indirizzo IP ma non cripta il traffico.

Fondamentalmente, un proxy è meno sicuro di una VPN, quindi sarebbe bene evitarlo, quando l’intenzione è proteggere i propri dati online.

Spiegazione dei termini più comuni delle VPN

Indirizzo IP Un insieme univoco di numeri assegnato alla tua connessione. Funge da indirizzo digitale e consente al tuo dispositivo di comunicare con altre apparecchiature connesse e i server della rete internet.
ISP È l’acronimo di Internet Service Provider, ovvero il provider di servizi internet che ti fornisce la connessione.
Provider di VPN Un’azienda che fornisce un servizio di VPN.
Crittografia Un metodo che offusca i tuoi dati per impedirne a terzi il monitoraggio.
Client VPN Un’applicazione che si installa sul dispositivo per utilizzare un servizio di VPN.
Server VPN Hardware che esegue il software VPN, che si occupa di criptare il traffico e cambiare l’indirizzo IP dell’utente.
Tunnel VPN La connessione VPN criptata che è stata stabilita tra il tuo dispositivo e la VPN.
Protocollo VPN Un insieme di regole che determina come un client VPN e un server VPN stabiliscano la connessione VPN criptata.
Kill switch Funzione che disabilita completamente l’accesso a internet in caso di disconnessione della VPN per evitare l’esposizione di dati sensibili online.
Politica di no-log Una garanzia che il provider di VPN non raccoglie dati relativi al tuo indirizzo IP, ai siti che visiti e i file che scarichi.
Double VPN Connessione VPN che passa attraverso 2 server VPN invece che uno solo, aggiungendo così un ulteriore strato di crittografia.
Offuscamento Funzione che cela il traffico VPN, facendolo apparire come del normale traffico web. Si usa per aggirare i firewall governativi o di altro genere.
Split tunneling Funzione che consente di scegliere quale traffico incanalare attraverso la connessione VPN e quale mantenere sulla propria rete ordinaria.
Perdite IP, DNS e WebRTC Tipologie di fughe di dati a cui può essere soggetta una VPN e che possono compromettere la tua privacy. Le migliori VPN offrono una protezione contro questo genere di perdite.
Geoblocco Un metodo di protezione con cui i siti web possono impedire l’accesso a determinati contenuti online non disponibili nel Paese da cui ti colleghi. Ad esempio, i geoblocchi di BBC iPlayer impediscono la visione dei suoi contenuti fuori dal Regno Unito.
Supporto P2P (peer-to-peer) Indica che la VPN consente l’uso di torrent sui propri server.
5/9/14-Eyes Alliance Alleanze fra Paesi per la condivisione dei loro dati di sorveglianza online. La 14-Eyes Alliance è la maggiore e ne fanno parte 14 Paesi: Stati Uniti, Canada, Nuova Zelanda, Regno Unito, Australia, Norvegia, Danimarca, Francia, Paesi Bassi, Italia, Spagna, Belgio, Germania e Svezia.
Server proxy Un server che nasconde il tuo indirizzo IP come fa una VPN, però non fornisce alcuna crittografia, o al massimo un livello molto debole.
Smart DNS Funzionalità che permette di accedere ai siti di streaming mediante il cosiddetto spoofing del traffico DNS (un virtuale cambio di posizione geografica). Tuttavia, non modifica l’indirizzo IP né cripta il traffico.
Posizione
Punteggio totale
Migliore offerta
1
9.6
Risparmia 49%
2
9.4
Risparmia 82%
3
8.4
Risparmia 50%
4
9.0
Risparmia 63%
5
8.8
Risparmia 82%
Sull'autore
Tim Mocan
Tim Mocan
Collaboratore principale

Sull'autore

Tim Mocan è un collaboratore principale di SafetyDetectives. Ha più di 5 anni di esperienza nella ricerca e nella scrittura di tematiche legate alla sicurezza informatica ed è specializzato in VPN. Prima di entrare a far parte di SafetyDetectives, ha lavorato come collaboratore per altri siti web di recensioni VPN e come scrittore di contenuti per diversi gestori di VPN. Nel corso della sua carriera di scrittore freelance si è occupato anche di altre nicchie di mercato, tra cui SEO, marketing digitale, fidelizzazione dei clienti, fai da te, salute e riabilitazione. Al di fuori del lavoro, Tim ama trascorrere il suo tempo viaggiando, giocando ai videogiochi, facendo binge watching e usando le VPN (sì, sul serio!).